Sqm e Pavoni, joint venture in Italia

stabilimento pavoni & c
Lavorazione del nitrato di potassio nello stabilimento Pavoni & C spa in Sicilia
Importante presenza nella fertirrigazione e nella nutrizione fogliare

Una novità importante interessa il mercato dei fertilizzanti in Italia. La multinazionale SQM, leader mondiale nella produzione del nitrato di potassio, acquisisce il 50% della Pavoni & C Spa. L’azienda siciliana, che controlla la mantovana ArpaSpeciali, vanta un’importante presenza in Italia nel settore dei concimi speciali per la fertirrigazione e la nutrizione fogliare.

«Pavoni & C spa è un’azienda solida ed affidabile, che conosce a fondo il mercato italiano – afferma Frank Biot, vice presidente di Sqm –. Sono molto felice di aver creato questa joint venture che offre grandi opportunità e che ci darà la possibilità di lavorare ai bisogni specifici del mercato italiano e di accogliere le nuove sfide che dovremo affrontare come produttore di specialità per la nutrizione vegetale. Il programma di investimenti che SQM sta realizzando per incrementare la sua capacità produttiva ci consentirà di soddisfare le nuove richieste che i mercati presenteranno, sia in Italia che nel resto del mondo».

Replica Cristoforo Pavoni, fondatore della Pavoni & C spa che sta passando il testimone alla figlia Sara: «Ho lavorato per quasi 60 anni nel settore della difesa delle colture e della concimazione speciale e ho avuto la fortuna di avere un erede che ha voluto seguire l’appassionante lavoro del padre. Conosco Frank da molti anni e la proposta di unire le nostre forze per costruire in Italia un importante polo dei concimi speciali è stata accolta da me e da tutti gli altri soci con grande entusiasmo».

Le due aziende, in questa joint venture, si stanno attrezzando attraverso un recente investimento nello stabilimento siciliano, a fronteggiare ritmi produttivi sempre più sostenuti.

L’avviata ristrutturazione delle aree di vendita e la forte collaborazione con la consociata ArpaSpeciali impegnerà il gruppo in una stimolante riorganizzazione del mercato, dal Nord-Italia alla Sicilia.

Per informazioni:

PAVONI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome