Nuove tecnologie in agricoltura, a Napoli nascerà Agritech

premio ricerca scientifica
Sarà finanziato con 320 milioni del Pnrr. Prevista l'assunzione di 200 ricercatori

Nasce con grandi ambizioni Agritech, il Centro Nazionale per lo sviluppo delle nuove tecnologie in agricoltura con sede a Napoli, presentato nella sala giunta della Regione Campania. Un progetto da 350 milioni, e uno dei primi a godere di un cospicuo finanziamento a carico del Pnrr (ben 320 milioni), che a regime coinvolgerà almeno 200 ricercatori per i quali si prevede l'assunzione. Agritech avrà sede a Napoli con nove nodi di ricerca distribuiti tra Nord, Sud e Centro Italia.

Favorire l'adattamento ai cambiamenti climatici, la riduzione dell'impatto ambientale nell'agrifood, lo sviluppo delle aree marginali, la sicurezza, la tracciabilità e la tipicità delle
filiere: questi gli obiettivi conclamati del progetto agrifood. Ventotto le università coinvolte, 5 i centri di ricerca, 18 le imprese tra cui alcune eccellenze nel campo dell'agroalimentare.

Il centro Agritech nasce anche con l'ambizione di combinare le migliori competenze scientifiche per rendere l'industria agroalimentare italiana più competitiva e sostenibile. E per collegare infrastrutture di ricerca. Il centro prevede l'applicazione di tecnologie per l'agricoltura perseguendo 5 obiettivi principali: l'adattamento delle produzioni ai criteri
di sostenibilità e aia cambiamenti climatici; al riduzione degli sprechi e dell'impatto ambientale; lo sviluppo di strategie di economia circolare e quello delle aree marginali; promozione della sicurezza, tracciabilità e tipicità delle filiere agroalimentari.

Nuove tecnologie in agricoltura, a Napoli nascerà Agritech - Ultima modifica: 2022-06-22T16:53:06+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome