Piemonte, bando da 9,2 milioni per ridurre le emissioni di gas serra

gas serra
Fondi per l’acquisto di sistemi di stoccaggio degli effluenti e del digestato, attrezzature per una gestione più efficiente degli effluenti e per la distribuzione nei campi con emissioni ridotte

L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte ha aperto il bando 2021 relativo all’operazione 4.1.3 del Programma di sviluppo rurale del Piemonte “Riduzione delle emissioni di gas serra e ammoniaca in atmosfera”, rivolto a migliorare la sostenibilità ambientale delle attività agricole e di allevamento.

Il bando può contare su una dotazione finanziaria di 9,2 milioni di euro per sostenere l’ottimizzazione delle strutture di allevamento degli animali e di stoccaggio degli effluenti zootecnici e del digestato, la dotazione aziendale di attrezzature, impianti e macchine per una gestione efficiente degli effluenti e digestato medesimi e la loro distribuzione in campo per l’utilizzo agronomico con tecniche a bassa emissività, con l’obiettivo di ridurne le emissioni in atmosfera, in particolare quelle di ammoniaca, un precursore del particolato fine.

Possono presentare domanda gli imprenditori agricoli e i giovani agricoltori, singoli o associati. Il bando, che scade il 15 febbraio 2022, è pubblicato sul sito istituzionale della Regione.

«Con l'Operazione 4.1.3 il Psr sostiene le aziende agricole che scelgono di migliorare le proprie performance ambientali, adottando tecniche di concimazione organica a basso impatto ambientale, tra cui quelle ammesse anche in caso di semaforo antismog acceso, e in generale di rendere più efficiente la gestione della fertilizzazione, riducendo così anche i costi colturali» ha commentato l'assessore all'Agricoltura Marco Protopapa.

Piemonte, bando da 9,2 milioni per ridurre le emissioni di gas serra - Ultima modifica: 2021-11-17T18:06:49+01:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome