Cereali. Prezzi nazionali 15 febbraio

prezzi dei cereali frumento tenero 15 febbraio 2018 terra e vita
Cereali: frumento tenero, frumento duro, mais, cereali foraggeri e oleaginose.

Terra e VitaFRUMENTO TENERO

La situazione di mercato torna alla calma piatta con poco interesse da parte degli utilizzatori che al momento utilizzano miscele “multi origine” per motivi più molitorio/qualitativi che di prezzo stante un allineamento tra il prodotto locale e le alternative comunitarie. Il “tipo Bologna”, come i “bianchi” e i “misti” si confermano ai livelli di prezzo della scorsa settimana anche se si percepisce pesantezza dell’offerta. I grani di forza quotano sui 220-223 €/t (inv.) arrivo con i “bianchi” sempre a ridosso dei 200 €/t e i “misti rossi” sui 195 €/t reso destino con ampia offerta anche di merce e estera. Comunitari di forza e panificabili in regresso di 1-2 €/ton su Milano con gli “spring” USA e Canada influenzati dal cambio €/$.

 

prezzi dei cereali frumento duro 15 febbraio 2018 terra e vita

Terra e VitaFRUMENTO DURO

Permane un eccesso di offerta a fronte di una domanda sempre più cauta e riflessiva anche per il rafforzamento dell’euro che rende competitive le origini estere. Il buon livello di copertura dei molini e la domanda dei semilavorati stazionaria sostengono la tendenza ribassista al Centro-Sud mentre al Nord (in assenza di scambi) le mercuriali quotano invariati. Sul breve termine non sono previste inversioni di tendenza; occhi puntati all’evoluzione agronomica del nuovo raccolto e all’andamento valutario. Il “Fino proteico” a Foggia vale un 220-222 €/t arrivo, a Macerata un 220-224 e a Bologna un 230 €/t; si accorcia lo sconto con i mercantili con quotazioni tra i 200 €/t e i 215 €/t reso destino.

 

prezzi dei cereali mais 15 febbraio 2018 terra e vita 

Terra e VitaMAIS

In quasi assenza di scambi i prezzi si mantengono sui livelli della scorsa settimana. La domanda ha un notevole livello di copertura, oltre i 12 mesi a futuro, l’offerta non preme e sui porti si conferma l’ampia disponibilità di prodotto comunitario ed estero. L’assenza di novità suggerisce quotazioni invariate su tutte le principali borse del Nord con il prodotto locale “generico” scambiato sui 175-178 €/t arrivo e quello con “caratteristiche” attorno ai 180 €/t; confermati anche il comunitario con “caratteristiche” a 178-182 €/t e l’estero a 177-178 €/t.

 

prezzi dei cereali foraggeri oleaginose 15 febbraio 2018 terra e vita

Terra e VitaCEREALI FORAGGERI E OLEAGINOSE

Cereali foraggeri: scarso livello di scambi per i prodotti nostrani che vedono una domanda con elevate coperture e forte concorrenza dalle origini estere (a contingente). Rispetto alla scorsa settimana resta tutto invariato con l’orzo pesante che si conferma poco sopra i 180 €/t arrivo (in linea con le alternative EU ed Estere), il sorgo anch’esso sui 178-180 €/t reso e i teneri quotati arrivo sui 188-190 €/t.

Oleaginose: rimbalzo rialzista per la soia che sconta la siccità in Argentina e un euro in calo (ma molto volatile). L’origine Italia guadagna un 4-5 €/t per un prezzo arrivo che vale 380-385 €/t arrivo; l’estera sui 360-364 €/t.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome