Svolta green e digitale con giovani e meccanizzazione agricola

green
Fondi Recovery Fund su veri progetti di agricoltura 4.0. E' l’appello dei giovani di Agia-Cia ad Eima Digital Preview 2020.

Green Deal Eu, agricoltura digitale e formazione, sono queste le grandi sfide del dopo Covid-19 che possono guidare agricoltura e agroalimentare verso la sostenibilità economica, sociale e ambientale attesa da tempo. A sostenerlo è Agia, l’Associazione dei giovani imprenditori agricoli di Cia-Agricoltori Italiani, in occasione di Eima Digital Preview 2020 di FederUnacoma. Nel corso della manifestazione Agia-Cia ha fatto il punto sul futuro della meccanizzazione quale asset strategico della transizione green del settore agricolo su scala globale.

 

 

Agia-Cia ritiene fondamentale riuscire a fare della crisi socioeconomica scatenata dalla pandemia un’occasione di crescita del comparto agricolo in chiave innovativa; ancor più tenuto conto del ruolo riconosciuto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza a progetti che contemplino investimenti in mezzi e tecnologie per l’agricoltura.

I giovani nativi digitali traineranno il cambiamento green

In quest’ambito, sono i giovani, i nativi digitali promotori dell’agricoltura 4.0, a trainare il cambiamento. I giovani, infatti, secondo Agia, sono i protagonisti delle sperimentazioni in campo di software gestionali, sistemi di monitoraggio e mappatura, trattamenti con droni e piattaforme per la tracciabilità alimentare. Sono imprenditori di realtà strutturate e multifunzionali che affrontano il mercato per lo più attraverso la tecnologia.

Inoltre, secondo Agia-Cia, sono proprio i giovani imprenditori agricoli i cittadini tra i più attenti al benessere del pianeta, generazione che ha scoperto il ruolo della sostenibilità crescendo di pari passo con la definizione degli obiettivi dell’Agenda 2030 Onu. Sono gli under 35, dunque, secondo l’Associazione, ad aver segnato la rotta per un’agricoltura protagonista del Green Deal Eu che fa dell’innovazione meccanica e di processo, come dell’ammodernamento del parco macchine, la chiave di volta per essere più competitivi, ma anche rispettosi dell’ambiente.

Green Deal, Francia: «I fondi del Recovery a sostegno dei giovani e della meccanizzazione agricola»

green
Stefano Francia

«Il nostro appello al Governo – ha incalzato il presidente di Agia Stefano Francia – è che i fondi del Recovery Fund arrivino davvero a incentivare e sostenere i giovani e gli investimenti nella meccanizzazione agricola».

Più formazione e trasferimento di conoscenze

Nel corso della manifestazione Agia ha presentato il progetto Implement 4.0, un corso formativo rivolto ad agricoltori, studenti, formatori, agronomi, operatori di macchine agricole e produttori, incentrato sulle soluzioni digitali connesse alle macchine irroratrici in agricoltura per ridurre l’impiego dei prodotti fitosanitari. Organizzato nell’ambito dell’Erasmus+ con l’associazione Agricoltura è Vita ed Enama, l’Ente nazionale per la meccanizzazione, il corso è fruibile attraverso una piattaforma interattiva che mira a coinvolgere tutti gli attori della filiera.

«Per il corretto utilizzo delle nuove tecnologie dobbiamo investire sulla formazione e sul trasferimento di conoscenze, altrimenti non riusciamo ad ottenere tutti i possibili vantaggi che possono offrire in campo. Se vogliamo creare reddito e affezione al digitale - ha specificato Francia - serve un progetto formativo comune per supportare gli agricoltori che acquistano le tecnologie, anche post vendita. Bisogna, inoltre, che gli investimenti in agricoltura digitale siano supportati in modo massiccio. Agricoltori e costruttori devono integrare le conoscenze per migliorare lo sviluppo delle tecnologie».

Frascarelli, innovazione: «Serve salto culturale»

Angelo Frascarelli

Sull’urgenza di una formazione mirata volta al saper mettere in campo tutti i vantaggi dell’agricoltura di precisione è intervenuto anche il prof. Angelo Frascarelli, docente presso l’università di Perugia, «Serve un salto culturale sul tema innovazione. Oggi l’investimento da fare per incrementare lo sviluppo dell’Agricoltura 4.0 - ha specificato Frascarelli - è sulla professionalità e sulle risorse umane».

Svolta green e digitale con giovani e meccanizzazione agricola - Ultima modifica: 2020-11-13T16:40:15+01:00 da Laura Saggio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome