Gli insetti si monitorano anche da remoto

Trappola a controllo remoto per il monitoraggio della tignoletta della vite (L. botrana)
Feromoni, cromotropiche, con attrattivo. Tutte le tipologie di trappole per il monitoraggio degli insetti di ambito agrario e forestale (e gli accorgimenti per installarle e utilizzarle)

È il momento di installare, se già non si è provveduto, alcune trappole sia su colture arboree sia su orticole.

La tecnologia sta facendo passi in avanti anche in questo settore dell’agricoltura e sono disponibili dispositivi che permettono di monitorare gli insetti anche da remoto.

 

 

Diversi tipi di trappole

Le trappole per il monitoraggio degli insetti possono essere di due tipi: cromotropiche e feromoniche. Le prime sfruttano il loro colore per attirare e catturare, tramite un fondo colloso, gli insetti; le seconde utilizzano un attrattivo sessuale per attrarre soltanto i maschi.

Mentre le trappole cromotropiche risultano essere scarsamente selettive, cioè possiamo trovare sulla stessa trappola insetti appartenenti a diverse specie o addirittura a diversi ordini, quelle a feromoni sono specie-selettive e, soltanto raramente catturano altre specie. In alcuni casi le trappole cromotropiche vengono attivate con degli attrattivi generici (es. sali di ammonio o esche proteiche) per aumentarne la capacità di cattura.

Esistono diversi modelli di trappole: trappole a pagoda, a delta, a capannina, ad astuccio, a pannello, ad imbuto, a tunnel ecc. e l’utilizzo di esse è importante per verificare la presenza dell’insetto (anche se è necessaria la capacità di riconoscere l’insetto target soprattutto utilizzando trappole non selettive) e per comprendere la dinamica di popolazione, fondamentale per il corretto posizionamento del prodotto fitosanitario.

Articolo pubblicato sulla rubrica L’occhio del Fitopatologo di Terra e Vita

Abbonati e accedi all’edicola digitale

Da pochi anni sono comparse le trappole a controllo remoto. Si tratta di trappole che, grazie a telecamere ad alta definizione, sono in grado di rilevare in tempo reale la cattura di insetti target e segnalarla sullo smartphone del tecnico.

Il sistema sembra essere molto interessante e di sicura utilità quando il volo non è molto elevato; quando le catture divengono numerose, infatti, è sempre richiesto l’intervento dell’operatore per cambiare il fondo collato.

Articolo pubblicato sulla rubrica L’occhio del Fitopatologo di Terra e Vita

Abbonati e accedi all’edicola digitale

Regole per l’installazione

1. Le trappole vanno installate prima dell’inizio del volo;

2. Il numero deve essere adeguato alla specie da monitorare ed alla estensione dell’appezzamento.

3. Le trappole feromoniche della stessa specie vanno distanziate almeno di 30-40 m per evitare fenomeni di interferenza;

4. Le trappole feromoniche vanno posizionate tenendo conto dei venti dominanti;

5. Il fondo collato va pulito con frequenza ed eventualmente sostituito;

6. Il feromone, in caso di trappole feromoniche, va sostituito secondo le indicazione della ditta produttrice (in genere ogni 5-6 settimane);

7. I controlli vanno effettuati settimanalmente e, nei periodi più critici, anche due volte a settimana.

-------

tab. 1 Le principali trappole per monitorare gli insetti
Coltura Insetto Tipo di trappola
Pomodoro tripide (Frankliniella occidentalis) cromotropiche azzurre
tignola del pomodoro
(Tuta absoluta)
a pagoda o delta trap con feromone sessuale
nottua (Heliotis armigera) a pagoda o delta trap con feromone sessuale
Peperone nottua (Heliotis armigera) a pagoda o delta trap con feromone sessuale
tripide (Frankliniella occidentalis) cromotropiche azzurre
Patata elateridi Yatlorf a feromoni
tignola (Phthorimaea operculella) a pagoda o delta trap con feromone sessuale
Olivo mosca (Bactrocera oleae) Cromotropica gialla con feromone o attrattivo ammoniacale
Vite tignoletta della vite (Lobesia botrana) a pagoda o delta trap con feromone sessuale
tignola della vite (Eupoecilia ambiguella)
tignola rigata degli agrumi (Cryptoblabes gnidiella)
eulia della vite (Argyrotaenia pulchellana)
Fruttiferi rodilegno giallo (Zeuzera pyrina) ad imbuto con feromone sessuale
rodilegno rosso (Cossus cossus)
Piante forestali scolitidi (Ips spp., Tomicus spp. ecc.) Theysohn o multifunnel con attrattivo
Gli insetti si monitorano anche da remoto - Ultima modifica: 2021-07-14T12:56:08+02:00 da K4

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome