Piemonte, contributi ai risicoltori danneggiati dal nematode galligeno

nematode galligeno
Bando regionale mette a disposizione 210mila euro come rimborso per i danni provocati alle colture. Domande entro il 17 settembre

L'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte ha pubblicato il bando a sostegno delle piccole e medie imprese risicole piemontesi impegnate nella lotta al nematode galligeno del riso. Il bando 2021, attivato ai sensi della legge regionale 63/78, ha una dotazione finanziaria complessiva di 210 mila euro e prevede la concessione di contributi alle aziende agricole per le perdite di produzione causate dal parassita e per i costi sostenuti dovuti agli interventi fitosanitari di controllo, resi obbligatori  dalla Regione per contrastare la diffusione del parassita.

Il finanziamento regionale assegnato al bando 2021 è stato calcolato sulla base delle spese sostenute dai risicoltori nella campagna 2020 e in relazione alla superficie colpita dal nematode galligeno, stimata dal Settore fitosanitario regionale intorno ai 103 ettari in totale.

 

 

Il bando scade il 17 settembre. Per l'assessore regionale all'Agricoltura Marco Protopapa, si  tratta di un aiuto concreto agli agricoltori del Novarese, Vercellese e Biellese che sostengono spese aggiuntive per gli interventi di prevenzione dal parassita che continua a colpire le coltivazioni di riso.

Piemonte, contributi ai risicoltori danneggiati dal nematode galligeno - Ultima modifica: 2021-09-01T12:37:06+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome