Agea comunica i criteri per il saldo del pagamento della Pac 2020. Trattenuta cautelativa del 10%

Agea e gli Organismi pagatori hanno pagato un anticipo del 70% dei pagamenti, a partire dal 16 ottobre 2020 e fino al 30 novembre 2020. Alcuni agricoltori non hanno ricevuto l’anticipo Pac, a causa di anomalie (es. verifica del requisito di agricoltore attivo, certificazione antimafia, ammissibilità deii pascoli, ecc.) e/o controlli in corso.

I pagamenti che sono stati oggetto di anticipo sono tre:

 

 

  • pagamento di base;
  • pagamento greening;
  • pagamento del regime dei piccoli agricoltori.

Dal pagamento anticipato sono stati esclusi i pagamenti per il sostegno accoppiato e il pagamento giovani agricoltori, in quanto non erano disponibili i dati nazionali per il conteggio degli importi.

I tempi dell’anticipo e del saldo Pac

Gli Organismi pagatori potevano pagare l’anticipo dal 16 ottobre 2020 al 30 novembre 2020.

Dal 1° dicembre 2020, Agea e gli Organismi pagatori non possono più pagare l’anticipo, ma possono erogare il saldo dei pagamenti (o l’intero pagamento per gli agricoltori non hanno ricevuto l’anticipo).

Il valore dei titoli

I saldi della domanda unica 2020 sono condizionati da due fattori che possono influire sul valore dei titoli:

  1. l’annuale aggiornamento del valore di tutti i titoli degli agricoltori;
  2. le novità che potrebbero derivare dal regolamento transitorio, in corso di approvazione presso le Istituzioni comunitarie.

In merito al primo punto, occorre ricordare che il valore dei titoli deve essere annualmente aggiornato per finanziare la riserva nazionale.

Infatti, l’art. 31, lettere f) e g), del Reg. (UE) n. 1307/2013 stabilisce che, in mancanza di plafond disponibile per l’attribuzione dei titoli dalla riserva nazionale, è necessario eseguire una riduzione percentuale lineare del valore di tutti i titoli presenti nel Registro titoli nell’anno di campagna. Occorre, inoltre, garantire il rispetto dei massimali, eseguendo, se necessario, un’ulteriore riduzione lineare.

In merito al secondo punto, il Regolamento UE transitorio potrebbe portare a una modifica del valore dei titoli per gli anni 2020, 2021 e 2022.

Meccanismo di convergenza

Infatti, il Regolamento transitorio stabilisce che gli Stati membri possano proseguire con il meccanismo di convergenza negli anni 2020, 2021 e 2022. L’attuale Reg. 1307/2013 prevede che il processo di convergenza si fermi al 2019, invece il Regolamento transitorio concede agli Stati membri la possibilità di proseguire il processo di convergenza dei titoli anche nel 2020, 2021 e 2022 (vedi Terra&Vita n. 30/2020).

In altre parole, l’Italia può decidere di proseguire l’avvicinamento graduale dei titoli storici al valore medio nazionale di 217,64 euro/ha.

In tal caso, i titoli di valore elevato saranno diminuiti gradualmente per avvicinarsi al valore medio nazionale, mentre i titoli di valore basso saranno aumentati gradualmente per avvicinarsi al valore medio nazionale.

Tale decisione sarà adottata con un decreto ministeriale, atteso per gennaio-febbraio 2021, che dovrà recepire le novità del regolamento transitorio e le relative scelte nazionali.

Gli importi del saldo Pac

Alla luce delle possibili variazioni del valore dei titoli, Agea - con Circolare n. 80182 del 2 dicembre 2020 - ha stabilito che i pagamenti di saldo della domanda unica 2020 possono essere erogati, a partire dal 1° dicembre 2020, ma con i seguenti criteri cautelativi e prudenziali:

  • applicazione di un tasso di riduzione che può essere stimato al 10% ai pagamenti del regime di base (titoli) e del greening relativi al saldo della domanda unica 2020;
  • erogazione integrale senza alcuna riduzione dei pagamenti in favore degli agricoltori aderenti al regime per i piccoli agricoltori;
  • non erogazione dei pagamenti del premio giovane agricoltore fino a quando non saranno concluse le istruttorie a livello nazionale, al fine di garantire il rispetto del plafond specifico;
  • non erogazione dei pagamenti accoppiati fino a quando non saranno concluse le istruttorie delle varie misure da parte di tutti gli Organismi pagatori.

In altre parole, Agea e gli Organismi pagatori possono pagare il saldo, con trattenuta del 10%, del pagamento di base e del pagamento greening.

I pagamenti in favore dei piccoli agricoltori saranno erogati senza la trattenuta del 10%.

I tempi del vero saldo Pac

Il vero saldo sarà pagato dopo il ricalcolo dei titoli, che avverrà all’incirca a maggio/giugno 2021, comunque non oltre il 30 giugno 2021.

I titoli presumibilmente subiranno un taglio del 2-3% per tener conto dei fabbisogni finanziari della riserva nazionale.

Le date dei pagamenti diretti 2020

10 luglio 2020 Domanda Unica di Pagamento 2020
31 luglio 2020 Anticipo del 50%
16 ottobre 2020 – 30 novembre 2020 Anticipo 70% sui pagamenti della Domanda 2020
1° dicembre 2020 – 30 marzo 2021 Ulteriore anticipo sui pagamenti della Domanda 2020, fino ad arrivare al massimo al 90% dei pagamenti (Circolare Agea n. 80182 del 2 dicembre 2020)
maggio/giugno 2021 Comunicazione del valore dei titoli definitivi 2020 (ricalcolati) e del valore dei titoli della riserva nazionale

Calcolo dei pagamenti accoppiati

entro il 30 giugno 2021 Saldo dei pagamenti relativi alla Domanda Unica 2020

 

Gli importi dei pagamenti 

Per quanto concerne il regime di pagamento di base (titoli), Agea tiene conto del valore dei titoli, riportati nel Registro Titoli dell’agricoltore, esclusi quelli oggetto di trasferimento in attesa di validazione.

Per quanto riguarda il pagamento ecologico (greening), si applica il valore fissato in 0,5175 (51,75%) dalla circolare AGEA n. 37208 del 3 giugno 2020. In altre parole, il pagamento greening è pari al 51,75% del pagamento di base.

Per quanto concerne il regime dei piccoli agricoltori, l’importo è pari a quello fissato nella campagna 2015, con l’adattamento proporzionale per tenere conto delle modifiche del massimale nazionale.

 

Pac, dopo l’anticipo arriva il saldo dei pagamenti 2020 - Ultima modifica: 2020-12-06T14:26:46+01:00 da Gianni Gnudi

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome