Sospesa la quarta rata dei contributi per Iap e Cd

Per gli Imprenditori agricoli a titolo principale e i coltivatori diretti è stato sospeso il pagamento della quarta tranche dei contributi agricoli previsto per il 16 gennaio 2021

La scadenza del 16 gennaio 2021 per il pagamento dei contributi agricoli di imprenditori agricoli professionali, coltivatori diretti, mezzadri e coloni è sospesa fino a nuova comunicazione dell’Inps.

La sospensione è stata disposta dal Decreto Milleproroghe (Dl 183/2020) per consentire all’Inps di effettuare i riconteggi delle rate alla luce degli esoneri contributivi che sono stati previsti nei mesi scorsi.

 

 

Riepilogo delle rate

I lavoratori agricoli autonomi, si ricorda, sono tenuti al versamento della contribuzione dovuta annualmente tramite il modello F24. Il pagamento deve essere effettuato in quattro rate che hanno le seguenti scadenze:

  • 1a rata 16 luglio;
  • 2a rata 16 settembre;
  • 3a rata 16 novembre;
  • 4a rata 16 gennaio dell’anno successivo.

Le varie fasi

In un primo momento, il decreto Ristoro (Dl 137/2020), con l’articolo 16 aveva previsto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali per i lavoratori autonomi iscritti nella gestione previdenziale agricola con riferimento al mese di novembre. Lo sgravio era riconosciuto sulla rata in scadenza il 16 novembre ed era pari ad 1/12 della contribuzione annuale, con esclusione dei premi e dei contributi dovuti all’Inail.

Successivamente, il decreto Ristori bis (Dl 149/2020), con l’articolo 21, ha esteso l’esonero contributivo anche al mese di dicembre 2020 (si precisa che il citato articolo 21 è stato ora abrogato ed incluso nell’articolo 16-bis del DL 137/2020).

Sul punto, l’Inps (con il messaggio 4272 del 13/11/2020), aveva comunicato che non sarebbe riuscito ad effettuare il ricalcolo della contribuzione per la scadenza del 16 novembre e che, pertanto, i contribuenti avrebbero potuto autoridurre l’importo della contribuzione da versare o rimandare la fruizione dello sgravio alla scadenza successiva (quella del 16/01/2021).

L'esito finale

Da ultimo, il decreto Milleproroghe (Dl 183/2020), con l’articolo 10 ha previsto la sospensione del pagamento in scadenza il 16 gennaio 2021, per consentire all’Inps il riconteggio della rata per tenere conto degli esoneri concessi.

Pertanto, il pagamento del 16 gennaio può essere sospeso in attesa di una nuova comunicazione dell’Inps che, secondo quando disposto dal decreto Milleproroghe, dovrebbe arrivare non oltre il 16 febbraio 2021.

Sospesa la quarta rata dei contributi per Iap e Cd - Ultima modifica: 2021-01-11T15:56:34+01:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome