Ecco Fieragricola Tech, evento smart per le nuove tecnologie

fieragricola
Prima edizione l'1 e 2 febbraio 2023. Negli anni pari sarà all'interno di Fieragricola. I tanti motivi per partecipare all'evento

Veronafiere presenta una nuova iniziativa nell’ambito dell’agricoltura: Fieragricola Tech, dedicata all’innovazione e alle tecnologie digitali, in programma i prossimi 1 e 2 febbraio 2023. Negli anni pari, in particolare, Fieragricola Tech si inserirà all’interno di Fieragricola, rassegna biennale internazionale del settore primario, a Verona dal 1898 e da allora al servizio della crescita delle imprese e del settore agricolo. Edagricole sarà presente e organizzerà otto workshop.

«Fieragricola Tech nasce dall’esigenza dell’agricoltura di introdurre nuove tecnologie e innovazioni digitali con l’obiettivo di rispondere alle esigenze di qualità, sicurezza alimentare, ma anche sostenibilità economica, sociale e ambientale, di tutela dai rischi climatici e ambientali, di utilizzo razionale delle risorse idriche – ha spiegato il presidente di Veronafiere Federico Bricolo –. L’agricoltura è chiamata ad affrontare le sfide ambiziose della transizione ecologica, dell’intensificazione produttiva, della riduzione degli sprechi e le tecnologie, ancor più se condivise su piattaforme in grado di comunicare, possono essere una risposta efficace».

Tre macro aree

Sono tre le aree chiave che caratterizzeranno Fieragricola Tech, evento “smart” della durata di due giorni, illustrate dalla responsabile dell’area Agritech, Sara Quotti Tubi: «Robotica e digitale, energie rinnovabili in agricoltura, soluzioni e tecnologie per la gestione e il risparmio idrico, macro temi che rivestono un interesse prioritario per le imprese agricole e le catene di approvvigionamento del comparto, alla luce degli eventi legati alla crisi climatica, alla siccità che ha colpito l’emisfero Nord nei mesi scorsi e alle speculazioni in atto sui prezzi dell’energia e sulle commodity agricole, in parte legate alla guerra in Ucraina».

Crescono gli investimenti in agricoltura 4.0

In costante crescita (gli investimenti in agricoltura 4.0 hanno raggiunto 1,6 miliardi in Italia nel 2021, +23% sull’anno precedente), secondo la professoressa Chiara Corbo, direttrice dell’Osservatorio Smart AgriFood del Politecnico di Milano, il mercato della digital innovation in agricoltura continuerà a segnare un trend positivo. Con riferimento all’irrigazione di precisione in agricoltura, «gli investimenti cresceranno ad un tasso annuo dell’8,6% nei prossimi cinque anni, grazie a politiche di sostegno e all’esigenza di gestire con maggiore razionalità la risorsa idrica attraverso soluzioni per l’irrigazione di precisione, la gestione del suolo, la fertirrigazione, il bilancio idrico del suolo, la pianificazione dell’irrigazione o il monitoraggio dello stress colturale».

In base a un questionario elaborato dall’Osservatorio Smart AgriFood, «l’irrigazione di precisione è tra le priorità di investimento del prossimo futuro (28% degli imprenditori agricoli intervistati), alle spalle solamente degli investimenti dei sistemi di monitoraggio e controllo di macchine e attrezzature agricole (32%), e sistemi di monitoraggio dei terreni (29%)».

fieragricolaSostegno alla produzione di bioenergie

Anche agrisolare e agrivoltaico rappresentano un’opportunità per una diversificazione del reddito in agricoltura, in particolare in questa fase in cui i costi energetici sono aumentati sensibilmente (+164% l’energia elettrica rispetto a settembre 2021 e +535% il prezzo del gas naturale). «L’agrovoltaico è una grande opportunità per l’Italia di coniugare le esigenze di decarbonizzazione e la salvaguardia dell’attività agricola e pastorale», ha spiegato l’ingegnere Andrea Brumgnach, vicepresidente di Italia Solare, l’associazione di promozione sociale che sostiene la difesa dell’ambiente e della salute umana supportando modalità intelligenti e sostenibili di produzione, stoccaggio, gestione e distribuzione dell’energia attraverso la generazione distribuita da fonti rinnovabili, in particolare fotovoltaico. Sul piatto, per sostenere la diffusione degli impianti agrisolari e agrivoltaici, il Pnrr ha messo 1,5 miliardi per il Parco agrisolare e 1,10 miliardi per l’agrivoltaico.

Nel mondo delle bioenergie da fonti rinnovabili agricole spazi di crescita li mostra anche il biometano, illustrate nell’ambito della presentazione di Fieragricola Tech da Roberto Murano. «Con il decreto ministeriale firmato dal ministro Roberto Cingolani si introduce un nuovo meccanismo di incentivo alla produzione di biometano – ha ricordato Murano –. Un nuovo decreto è atteso per disciplinare l’erogazione di un contributo in conto capitale pari al 40%, sempre a valere sui fondi del Pnrr, per interventi complementari alla produzione di biometano, suddivisi tra pratiche agro-ecologiche, sostituzione di veicoli agricoli obsoleti con mezzi alimentati esclusivamente a biometano, efficientamento di impianti di biogas che non possono essere convertiti a biometano. A beneficiarne saranno esclusivamente le imprese agricole».

Otto workshop Edagricole

ZOOTECNIA

Moderatore: Giorgio Setti, giornalista Edagricole

Mercoledì 1 febbraio 2023

| 12:30 - 13:45 | Sala Blu

Sensoristica e software per la zootecnia di precisione

Attivometri, ruminometri, altri sensori per collari o podometri, webcam; i software in grado di elaborare i dati del sensore per generare output gestionali consultabili dall’allevatore al computer aziendale o allo smartphone. Obiettivi: rilevamento calori, controllo patologie, precision feeding, controllo della produzione del latte, controllo dell’efficienza alimentare.

Ne discuteranno:

Fabio Palmiro Abeni, ricercatore Crea presso Crea-Za, Lodi.

Francesca Petrera, ricercatrice Crea presso Crea-Za, Lodi


| 14:00 - 15:15 |  Sala Blu

L’innovazione tecnologica nella fienagione

Produzione del fieno: le soluzioni tecnologiche più avanzate proposte dai costruttori, la loro utilità per il lavoro dei foraggicoltori. Le nuove macchine per il taglio, l’andanatura, l’essiccazione, la raccolta delle essenze foraggere: dal controllo del taglio a quello della costituzione delle rotoballe. L’essiccazione e la disidratazione dell’erba raccolta: nuovi impianti, nuovi soluzioni logistiche e di conservazione.

Ne discuteranno:

Lorenzo Benvenuti, agronomo, direttore tecnico “Macchine Agricole.

Gianluca Bagnara, presidente Aife, Associazione italiana foraggi essiccati

 

Giovedì 2 febbraio 2023

| 11:00 - 12:15 |  Sala Blu

La robotizzazione dell’alimentazione e della mungitura

Le macchine e i sistemi più innovativi proposti recentemente agli allevatori: carri unifeed senza operatore, autoalimentatori, robot spingiforaggio, robot di mungitura multifunzione, sale a giostra per mandrie numerose.

Ne discuteranno:

-         Carlo Bisaglia, ricercatore Crea presso Crea-It, Treviglio (Bg).

-         Massimo Brambilla, ricercatore Crea presso Crea-It, Treviglio (Bg).


12:30 - 13:45 | Sala Blu

L’automazione della climatizzazione della stalla

I più moderni sistemi di ventilazione, nebulizzazione, bagnatura; la loro collocazione nella planimetria della stalla; il loro innesco automatizzato.

Ne discuteranno:

-         Stefano Benni, professore associato di Ingegneria Agraria, Università di Bologna.

-         Paolo Rossi, ricercatore Crpa, Centro ricerche produzioni animali, Reggio Emilia.

 

IRRIGAZIONE

Moderatore: Alessandro Maresca, giornalista Edagricole

Mercoledì 1 febbraio 2023

9:30 - 10:45 | Sala Blu

Connessione da remoto per l’irrigazione smart

Impiego di centraline sul territorio collegate via satellite o con reti wireless per una prescrizione irrigua localizzata con elaborazione dati. Possibilità di accedere a distanza alle funzioni di una centralina, mediante connessione Wi-Fi, 4-5G, Bluetooth con comunicazione bidirezionale anche con l’impiego di app.

Ne discuteranno:

Roberto Bandieri, agronomo - Modena.

Gioele Chiari, divulgatore scientifico e ricercatore Cer (Anbi) -Bologna


11:00 - 12:15 | Sala Blu

Software per il risparmio idrico

Soluzioni tecnologiche avanzate e uso di software per la gestione dell’irrigazione per ottimizzare l’impiego della risorsa idrica. Consiglio irriguo sul telefonino dell’agricoltore

Ne discuteranno:

Gioele Chiari, divulgatore scientifico e ricercatore Cer (Anbi) -Bologna

Tommasio Letterio, ricercatore del Cer - Bologna

 

Giovedì 2 febbraio 2023

| 9.30-10:45 | Sala Blu

Irrigazione 4.0 in campo

Irrigatore elettronico, uso del gps su rotolone. Robotizzazione dell’irrigazione – uso di pivot e rainger per l’irrigazione di grand superfici. L’uso del drone per la rilevazione dello stato di umidità del suolo e la conseguente gestione dell’acqua

Ne discuteranno:

Graziano Ghinassi, professore Università di Firenze – ricercatore idraulica agraria e sistemazioni idraulico agrarie

Anna Dalla Marta, professore Università di Firenze - agronomia e coltivazioni erbacee


14:00-15:15 | Sala Blu

Irrigazione 4.0 in serra

Impianti automatizzati per un’irrigazione in serra senza l’intervento dell’operatore. Uso di sistemi di supporto alle decisioni (Dss). Soluzioni disponibili sul mercato, molte tra le quali consentono anche di gestire in modo ottimale la fertirrigazione delle colture.

Ne discuteranno:

Luca Incrocci, professore associato Università di Pisa – orticoltura e floricoltura

Vitangelo di Pierro, tecnico Ageon e direttore della scuola italiana idroponica e fuorisuolo

 

Ecco Fieragricola Tech, evento smart per le nuove tecnologie - Ultima modifica: 2022-12-03T11:18:04+01:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome