Filiera dell’asparago, inaugurato l’International Asparagus Days

La manifestazione di Cesena Fiera quest'anno si tiene ad Angers, in Francia, in sinergia con Sival. In programma due convegni e due visite tecniche

Ha preso il via oggi ad Angers, in Francia, l'International Asparagus Days (IAD) che riunisce operatori ed esperti della coltura provenienti da tutto il mondo. IAD, che nasce dalla esperienza di Cristian Befve e Luciano Trentini, ha dato vita a una manifestazione unica nel suo genere che mette al centro la filiera dell’asparago, dalla produzione al consumo.
Quest’anno la manifestazione si è sviluppata grazie alla sinergia di Cesena Fiera e Sival, che hanno scelto proprio il territorio francese di Bordeaux e Angers per proporre quattro giornate di lavori: due dedicate alle visite tecniche (28 e 31 ottobre tra Bordeaux e Angers) e due di convegni di alto livello tecnico (29 e 30 ottobre ad Angers) con la presenza di oltre 1.500 iscritti.

Tra le cento aziende espositrici cinque sono italiane

Nelle giornate tecniche alcune delle aziende espositrici mostreranno il meglio per questa specie orticola che oggi è coltivata a livello mondiale su una superficie di oltre 260mila ettari. Sono circa 100 le imprese espositrici che partecipano alla manifestazione, cinque di queste italiane: Bagioni, Cosmeco, Coviro, Ecogreen, Officine Mingozzi. Oggi, 28 ottobre, è stata la volta delle visite tecniche in campo all’azienda Planasa, maggiore produttore francese di asparagi, e alla Lebourg che coltiva 35 ettari di asparagi bianchi e verdi.

Alcune immagini della visita tecnica all’azienda Planasa

Gli oltre 250 partecipanti hanno potuito vedere da vicino le coltivazioni su baulatura alta 30-50 cm, i sistemi di irrigazione su grandi distanze fra le file 3,50 e 5 metri, macchine per la distruzione della vegetazione fine ciclo e baulatrici. Le visite consentono un aggiornamento importante su temi di grande attualità, dopo una annata difficile come quella del 2018. La seconda giornata di visite tecniche è prevista per giovedì, 31 ottobre, nella regione di Angers con visita all’azienda agricola Poupard (eccellenza biologica), a seguire visita a Fleuron d'Anjou, il punto di riferimento per il mercato del giardinaggio.

La convegnistica

Il 29 e il 30 ottobre, invece, fari puntati sulla convegnistica che sarà ospitata al Parc des Expositions di Angers. Decisamente ricco il programma che martedì 29 tratta tematiche di stretta attualità, quali: “L’approccio alla produzione di asparagi, come conciliare prestazioni e apporti naturali?”; “Il consumo di asparagi in Francia: La situazione attuale e le prospettive”; “La raccolta notturna di asparagi verdi e bianchi: vantaggi e svantaggi”. Previsto per mercoledì 30 ottobre l'evento di respiro internazionale “Che tipo di produzione per il settore degli asparagi? Panoramica e tavola rotonda sulla produzione convenzionale, biologica, biodinamica, zero residui di pesticidi, alto valore ambientale” con relatori provenienti da più parti del mondo.

Filiera dell’asparago, inaugurato l’International Asparagus Days - Ultima modifica: 2019-10-28T19:16:33+00:00 da Raffaella Quadretti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome