Attracap, protezione contro gli elateridi

Un prodotto Biocare per la patata convenzionale e biologica

Le larve di elateride producono profonde gallerie nei tuberi di patata. Oltre a tale danno diretto, il prodotto interessato è maggiormente suscettibile alle infezioni fungine e batteriche. La qualità può risultare talmente compromessa da rendere difficoltosa la commercializzazione delle partite di patate interessate dal danno da elateride. Negli ultimi anni, dopo la revoca della principale sostanza attiva impiegata per il contenimento degli elateridi, le perdite economiche dovute alle infestazioni da elateridi su patata sono aumentate in modo significativo. Attracap di Biocare è un innovativo insetticida biologico per il controllo dei ferretti, basato sulla strategia “attrarre e uccidere”.

Che cos’è Attracap

Prodotto da Biocare, Attracap è un moderno insetticida biologico, sviluppato nell’ambito del progetto Ble “Attract” (progetto n. 2814702011) e del progetto di ricerca Ue “Inbiosoil” (progetto n. 282767) con la partecipazione di Vidal, Uni Göttingen e Patel, FH Bielefeld e dei loro gruppi di ricerca.

Attracap contiene un attrattivo per elateride – un lievito che produce anidride carbonica e un fungo isolato in Germania - Metarhizium brunneum Cb15-III – con proprietà entomopatogene. Questo fungo si trova naturalmente nei suoli di tutto il mondo e viene comunemente applicato per il controllo biologico di numerosi fitofagi. I granuli, dopo aver assorbito l’umidità del terreno, iniziano il processo di produzione dell’agente attrattivo (CO2), contestualmente alla crescita delle spore fungine all’interno negli stessi. Le larve di elateride vengono attratte, quindi infettate a seguito del contatto con le spore del fungo e muoiono dopo alcuni giorni, in base alla temperatura e alle condizioni del terreno.

Quando è consigliato

Si consiglia di utilizzare Attracap nel caso di infestazione da elateride di intensità compresa fra un livello lieve e medio. L’efficacia di Attracap è stata confermata da prove sperimentali condotte nell’ambito dei principali paesi europei produttori di patate, dove per le colture tardive è stato possibile raggiungere un livello di efficacia del 60-70%. Nel corso del 2020, la società Innovaricerca ha condotto prove sperimentali su patata anche in Italia, che hanno confermato l’elevata efficacia di Attracap.

Dove e come si utilizza

Attracap è in corso di registrazione definitiva e a partire dal 2016, ha già ottenuto l’autorizzazione per emergenza fitosanitaria in Germania, Austria, Lussemburgo, Svizzera. Nel 2021, Attracap è stato autorizzato anche in Italia su patata, per la distribuzione e l’uso in conformità con l’art. 53 – R.P. e Ce n.1107/2009, nel periodo compreso fra il 17/02/2021 e il 16/06/2021. Attracap si può utilizzare anche in coltura biologica.

Attracap si distribuisce nella fase di semina della patata, utilizzando il metodo di localizzazione nel solco di semina, con ausilio di un distributore di formulazioni granulari convenzionale. La dose indicata è di 30 kg/ha.

Attracap viene venduto in sacchetti da 15 kg, confezione idonea a trattare mezzo ettaro di patate. La temperatura ideale di conservazione è di 4 °C. Il prodotto può essere, tuttavia, correttamente conservato anche a 10 °C. Il prodotto mantenuto a temperatura ambiente dovrà essere applicato entro una settimana.

Per la migliore efficacia di Attracap, oltre a una certa umidità del suolo, è di fondamentale importanza la temperatura successiva alla semina. Al più tardi a 3-5 giorni dalla semina, dovrebbe essere raggiunta una temperatura superiore a 12 °C nel letto di semina. Se non si prevede di raggiungere tale temperatura, si consiglia di posticipare la semina.

Attracap, protezione contro gli elateridi - Ultima modifica: 2021-03-26T09:15:17+01:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome