Lombardia, presto un altro bando per il primo insediamento

primo insediamento
L'assessore regionale all'Agricoltura Fabio Rolfi annuncia nuovi investimenti per gli aspiranti agricoltori e il cospicuo aumento degli assegni

«I giovani in agricoltura portano nuove idee e innovazione, elementi cardine per una sempre crescente sostenibilità ambientale dei cicli produttivi. La Regione in questa programmazione ha aiutato 1.141 agricoltori lombardi under 41 ad avviare la propria azienda o a subentrare in una attività esistente. Abbiamo investito oltre 29 milioni di euro. Già nella prossima misura, il cui bando aprirà a marzo, raddoppieremo il premio per il primo insediamento. La Lombardia agricola guarda al futuro, promuove il ricambio generazionale e i numeri lo certificano ampiamente».

Lo ha detto l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi presentando i dati della misura regionale dedicata a favorire l’insediamento dei giovani in agricoltura. Nel periodo 2014-2020 la Regione ha ammesso a finanziamento 1.141 nuove aziende, di cui 638 in zone svantaggiate e aree interne, per un ammontare di euro 29.190.000 di contributi. Il prossimo bando verrà pubblicato entro il mese di marzo.

Aumentano i premi

«Investiremo un altro milione e mezzo, che poi integreremo con le risorse che del Regolamento di transizione non appena arriverà il via libera dalla Commissione Europea. Aumenteremo il premio ai giovani agricoltori, che passerà da 20.000 euro a 40.000 euro per le aziende di pianura e da 30.000 euro a 50.000 euro per le aziende di montagna» ha aggiunto Rolfi.

«Il settore primario è sempre più attrattivo per i ragazzi lombardi che vedono nell’agricoltura un ambito in cui costruire il proprio futuro, anche a livello economico. Del resto, siamo la prima regione d’Italia sia per produzione agricola, con 7.7 miliardi di euro su 57 miliardi totali a livello nazionale, che per valore della trasformazione con 3.6 miliardi di euro sui 31 italiani» ha concluso l’assessore.

Il plauso dei giovani di Confagricoltura

«Grazie alla fiducia dell’assessorato regionale all’Agricoltura nei giovani agricoltori è stato possibile aprire nuove attività imprenditoriali nel settore primario – ha commentato il presidente dell’Anga di Confagricoltura Lombardia Alessandro Marinoni – e per questo motivo ringrazio a nome di tutti i miei giovani colleghi l’assessore Fabio Rolfi che dall’inizio del suo mandato ha favorito il ricambio generazionale in agricoltura».

L’operato di Regione Lombardia ha infatti riconosciuto con provvedimenti concreti il ruolo strategico dei giovani agricoltori che portano nuove idee, elementi cardine per una sempre crescente sostenibilità ambientale dei cicli produttivi: «La priorità di Anga Lombardia è sempre stata quella di aiutare il delicato passaggio di consegne tra padre e figlio nella gestione complessa di un’azienda agricola che deve restare al passo con i tempi in termini di innovazione e sostenibilità – ha aggiunto Marinoni – e apprendere che già nella prossima misura di marzo verrà raddoppiato il premio ai giovani agricoltori dimostra come Regione Lombardia crede nel futuro del comparto primario».

Sostegno alle imprese da rilanciare

«Molti giovani agricoltori lombardi grazie agli interventi della Regione sono riusciti ad iniziare e a portare avanti la propria attività imprenditoriale ed oggi si trovano davanti alle sfide del futuro con l’incognita della pandemia e di un mercato agricolo che subisce fluttuazioni di prezzo spesso imprevedibili – ha concluso Marinoni – per questi motivi sarebbe interessante trovare una formula di incentivi economici per quelle aziende che hanno superato brillantemente la fase del difficile avvio e oggi sono realtà che offrono posti di lavoro sul territorio, ma ora necessitano di aiuti per rilanciare e consolidare la propria attività agricola».

Lombardia, presto un altro bando per il primo insediamento - Ultima modifica: 2021-02-15T14:43:47+01:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome