Ortofrutta biologica: lattughe in evidenza. Arrivano le mele, male l’uva

ortofrutta bio
Rincari di 20 centesimi al kg per Trocadero e Gentile in casse. Su anche le zucchine scure. L'uva Italia cede 10 centesimi e con un prezzo medio di 1,90 €/kg paga il 16% nel confronto con un anno fa

l listino dell'ortofrutta biologica della settimana 36/2020 elaborato dalla Camera di Commercio di Bologna ha un protagonista assoluto: le lattughe. Difatti sia la Trocadero in casse a uno strato, sia la Gentile in casse a uno strato di provenienza varia nazionale hanno guadagnato 20 centesimi rispetto a sette giorni fa. La quotazione media per entrambe è di 2,70 €/kg. Un prezzo che, pur restando più basso, si avvicina a quello della stessa settimana di un anno fa (2,80 €/kg).

Balzo in avanti rispetto alla scorsa settimana anche per le zucchine scure medie in casse da 5 kg a due strati di provenienza varia nazionale. Il guadagno è di 10 centesimi, la quotazione media di 2,20 €/kg. Stabili, dopo settimane di rialzi, i pomodori. Male invece l'uva Italia in plateaux del Sud Italia che cede 10 centesimi rispetto al listino precedente attestandosi a una quotazione media di 1,90 €/kg. Un valore più basso di 30 centesimi rispetto a quello di dodici mesi fa.

Debutto nel listino per le mele Gala di montagna 70+ in casse da 13 kg di provenienza varia nazionale (2 €/kg), per le Golden di pianura 70+ in casse di provenienza varia nazionale (2 €/kg) e per le Golden di montagna 70+ in casse - Nord Italia (2,20 €/kg). Primo prezzo dell'anno (2,30 €/kg) anche per le pere Abate Fetel cal. 65+ in casse da 10 Kg - Nord Italia. Invariati i prezzi degli altri prodotti.

Scarica il listino dell'ortofrutta biologica

Ortofrutta biologica: lattughe in evidenza. Arrivano le mele, male l’uva - Ultima modifica: 2020-10-02T09:35:21+02:00 da Simone Martarello