BIOLOGICO

Nuova normativa Ue per i controlli

E' stato pubblicato il reg. 393/2013 che modifica il reg. 889/2008. In vigore dal 7 maggio si applicherà dal 1° gennaio 2014. Interventi più rapidi ed efficaci

E' stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea n. L 118 del 30 aprile 2013 il regolamento di esecuzione Ue n. 392/2013 della Commissione, del 29 aprile 2013, che modifica il regolamento Ce n. 889/2008 in merito al sistema di controllo per la produzione biologica.
Il regolamento 889 infatti prevede che gli operatori che producono, preparano, immagazzinano, immettono sul mercato, importano o esportano prodotti ottenuti in base alle norme di produzione del regolamento stesso, sono tenuti a sottoporre la loro impresa a un sistema di controllo.
A partire da tale sistema, il regolamento 392 introduce una serie di modifiche e migliorie volte a migliorare l'efficacia del sistema di controllo stesso. In particolare alcune novità riguardano lo scambio di informazioni tra i diversi soggetti coinvolti nel sistema di controllo (autorità di controllo, organismi di controllo e autorità competenti) e quello tra Stati membri e Commissione. Viene inoltre ribadita la necessità di adottare prescrizioni minime uniformi, con l'obiettivo di consentire interventi più rapidi nel caso si riscontrino irregolarità o infrazioni.
Il regolamento inoltre, pur lasciando agli Stati membri possibilità di attuare ulteriori misure aggiuntive, interviene riguardo la pubblicazione delle informazioni e sottolinea la necessità che si giunga ad un maggiore dettaglio riguardo le norme sui controlli in materia di produzione biologica, in particolare per rafforzare la vigilanza delle autorità competenti sugli organismi di controllo cui sono stati delegati compiti di controllo. Il regolamento regolamento è entrato in vigore il 7 maggio 2013 e si applicherà a decorrere dal 1° gennaio 2014.

Fonte: Sinab - Mipaaf

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome