Monitoraggio degli insetti, è ora di posizionare le trappole

Con l’inizio di giugno molti insetti devono essere monitorati sia su colture arboree che su quelle orticole. L’uso improprio delle trappole di monitoraggio potrebbe inficiare eventuali trattamenti fitosanitari programmati in funzione delle catture, perciò è necessario conoscere bene le caratteristiche delle singole trappole per poterle posizionare in maniera corretta

L’introduzione della difesa integrata obbligatoria, la revoca di molti insetticidi con profili ecotossicologici non accettabili e l’immissione in commercio di formulati con caratteristiche tecniche tali da dover essere posizionati in maniera puntuale, rendono sempre più necessario il monitoraggio dei principali insetti delle colture. La fine di maggio e l’inizio del mese di giugno rappresentano un momento molto importante per l’installazione di trappole per valutare la reale presenza degli insetti e la loro dinamica di popolazione.

Articolo pubblicato sulla rubrica L’occhio del Fitopatologo di Terra e Vita n. 17

 

 

Abbonati e accedi all’edicola digitale

Diverse tipologie

Trappola del tipo Multifunnel per il monitoraggio di insetti lignivori

Le trappole possono essere cromotropiche, sfruttano il colore per attirare e un fondo colloso per catturare gli insetti, e feromoniche, utilizzano un attrattivo sessuale per attrarre soltanto i maschi della specie da monitorare. Mentre le trappole cromotropiche risultano essere scarsamente selettive, cioè possono catturare insetti appartenenti a diverse specie o addirittura a diversi ordini, quelle a feromoni sono specie-selettive. In alcuni casi le trappole cromotropiche vengono attivate con degli attrattivi generici (ad es. Sali di ammonio o esche proteiche) per aumentarne la capacità di cattura. Esistono diversi modelli di trappole: trappole a pagoda, a delta, a capannina, ad astuccio, a pannello, a imbuto, a tunnel, ecc.

Il monitoraggio è un metodo relativamente semplice per verificare la presenza dell’insetto (anche se è necessaria la capacità di riconoscere l’insetto target soprattutto utilizzando trappole non selettive) e permette di conoscere la dinamica di popolazione, fondamentale per decidere l’epoca esatta del trattamento.

La corretta installazione

Per non inficiare i trattamenti, le trappole vanno installate prima dell’inizio del volo e in numero adeguato alla specie da monitorare e all’ estensione dell’appezzamento. Le trappole feromoniche della stessa specie vanno distanziate almeno di 30-40 m, per evitare interferenza, tenendo conto dei venti dominanti.

Fondo collato di trappola a pagoda, attivata da feromone, per il monitoraggio di tignola della patata (P. operculella)

Il fondo collato va pulito con frequenza ed eventualmente sostituito; il feromone, in caso di trappole feromoniche, va sostituito secondo le indicazioni della ditta produttrice (in genere ogni 5-6 settimane) e i controlli vanno effettuati settimanalmente e, nei periodi più critici, anche due volte a settimana.

Tab. 1 Principali fitofagi da monitorare a partire da giugno nel Centro Italia
Coltura Insetto Tipo di trappola
Fragola moscerino dei piccoli frutti (Drosophila suzuki) Bottiglie di plastica con attrattivo alimentare
Melone elateridi Yatlorf a feromoni
Pomodoro tripide (Frankiniella occidentalis) insetto vettore del virus TSWV cromotropiche azzurre
tignola del pomodoro
(Tuta absoluta)
a pagoda o delta trap con feromone sessuale
Patata elateridi Yatlorf a feromoni
tignola
(Phthorimea operculella)
a pagoda o delta trap con feromone sessuale
Ciliegio mosca (Rhagoletis cerasi) cromotropiche gialle con attrattivo ammoniacale o McPhail con feromone sessuale (2/3 per ha o appezzamento)
moscerino dei piccoli frutti (Drosophila suzuki) bottiglie di plastica con attrattivo alimentare
Olivo tignola (Prays oleae) a pagoda o delta trap con feromone sessuale (2/3 per ha o appezzamento)
Pesco tignola orientale del pesco (Cydia molesta) a pagoda o delta trap con feromone sessuale (2/3 per ha o appezzamento)
tignola del pesco
(Anarsia lineatella)
tripide estivo (Thrips major) cromotropiche azzurre
Susino tignola delle susine
(Cydia funebrana)
a pagoda o delta trap con feromone sessuale
Vite tignoletta della vite
(Lobesia botrana)
a pagoda o delta trap con feromone sessuale
tignola della vite
(Eupoecilia ambiguella)
tignola rigata degli agrumi (Cryptoblabes gnidiella)
eulia della vite (Argyrotaenia pulchellana)
Fruttiferi rodilegno giallo
(Zeuzera pyrina)
ad imbuto con feromone sessuale
rodilegno rosso
(Cossus cossus)
Piante forestali scolitidi (Ips spp., Tomicus spp., ecc.) Theysohn o multi-funnel con attrattivo (3/4 trappole per ettaro)

Monitoraggio degli insetti, è ora di posizionare le trappole - Ultima modifica: 2020-05-27T08:04:45+02:00 da K4

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome