Arriva il primo riso biologico certificato dalla blockchain

È mantovano il primo riso biologico tracciato dalla blockchain. Si tratta del prodotto della Riseria Campanini, una storica azienda familiare che si è affidata all'esperienza dell'azienda informatica EZ Lab. Trasparenza  a portata di Smartphone

Arriva volta sugli scaffali del supermercato il riso biologico tracciato con la tecnologia blockchain, una novità che nasce da un progetto innovativo della Riseria Campanini, azienda caratterizzata da una forte attenzione alla qualità dei prodotti, e di EZ Lab, pmi innovativa pioniera in Italia nell’applicazione della tecnologia blockchain nel settore dell’agrifood.

Verifica sullo scaffale

Avvalendosi dell’esperienza di EZ Lab, la riseria mantovana ha voluto garantire ai suoi clienti la possibilità di verificare, già al momento della scelta del prodotto a scaffale, l’origine del riso, le certificazioni di qualità e il sistema di controlli e analisi effettuati su ogni specifico lotto.

Attraverso un QR-code presente sulla confezione, tutti i passaggi della filiera del riso biologico semilavorato sono tracciati ed accessibili con un semplice click sullo smartphone.

Lavorazione artigianale

La Riseria Campanini effettua una lavorazione artigianale del prodotto, senza trattamenti chimici e per il sistema di immagazzinamento della materia prima utilizza piccoli silos che permettono di lavorare separatamente il riso proveniente da ciascun appezzamento agricolo.

Un sistema, unico nel suo genere e consolidato nel tempo, che garantisce omogeneità di cottura e tracciabilità del prodotto.

Oggi, grazie alla piattaforma blockchain, l’azienda fornisce ai clienti la possibilità di accedere immediatamente e autonomamente a informazioni registrate e trasparenti sul prodotto, a garanzia della qualità e dell’autenticità di quanto dichiarato.

Ulteriori garanzie

«Il nostro riso – spiega Renato Campanini, contitolare dell’azienda con i fratelli Erino e Tiziana - è esportato in 17 paesi e selezionato tra i migliori risi coltivati esclusivamente in Italia. Come azienda abbiamo sempre puntato alla qualità e genuinità, valori che vogliamo condividere con i nostri clienti affidandoci alla tecnologia più sicura oggi esistente. Per questo motivo abbiamo deciso di affiancare alle nostre certificazioni di qualità Ifs, Bio, e Kosher, anche la garanzia offerta dalla blockchain».

Qualità e trasparenza

Massimo Morbiato

«La blockchain, tecnologia basata su dati immutabili e condivisi - aggiunge Massimo Morbiato, ceo di EZ Lab, che proprio nei giorni scorsi ha festeggiato il passaggio da startup a Pmi innovativa - rappresenta un potentissimo alleato per realtà di eccellenza del nostro made in Italy come Riseria Campanini, che scelgono ogni giorno di essere trasparenti e di investire sulla qualità del prodotto».

Chi sono

Riseria Campanini è un’azienda mantovana che affonda le sue radici nel 1933 ed è guidata oggi dalla terza generazione dell’omonima famiglia. Con i marchi Campanini, Didonato e Molinella è specializzata nella produzione di risi della nostra tradizione, come vialone nano, carnaroli ed arborio, cui affianca quella di risi aromatici, biologici, integrali».

EZ Lab è una PMI innovativa specializzata in soluzioni digitali avanzate nell’industria agricola, alimentare e tessile. Fondata a Padova nel 2014, oggi ha sede anche a San Francisco (California) e Reims (Francia). Ha sviluppato AgriOpenData, la prima piattaforma digitale che utilizza la tecnologia Blockchain e Smart Contracts per la tracciabilità e la certificazione dei prodotti agricoli. Una soluzione già applicata a realtà produttive quali quelle di: vino, asiago, birra, grano antico, soia, cotone, canapa e latte.

Arriva il primo riso biologico certificato dalla blockchain - Ultima modifica: 2019-12-20T17:15:45+00:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome