Po in sofferenza nonostante le ultime piogge

Meuccio Berselli
Siamo a marzo e la portate del Po è già il 24% sotto la media. «Quanto si va delineando - evidenzia Meuccio Berselli, segretario generale dell'Autorità distrettuale del fiume - è un segno evidente della necessità di rinnovata e massima attenzione»

Il Po ha una portata ridotta di circa il 24% nonostante le precipitazioni delle scorse settimane e nonostante ci sia ancora neve in quota e i grandi laghi alpini siano ancora invasati sopra la media di periodo.

I dati dell'Autorità distrettualecrisi idrica

È questa la proiezione dell'Autorità distrettuale del fiume Po (AdbPo) in occasione della Giornata mondiale dell'acqua.

 

 

Prendendo in considerazione l'analisi della portata nella stazione di Pontelagoscuro (Ferrara) il Po oggi registra il passaggio di una portata di risorsa idrica pari a 990 metri cubi al secondo, al di sotto della soglia minima dei 1000 mc/s, tutt'ora però lontana dal minimo storico al ribasso di 690 m/c.

«Serve la massima attenzione»

«Quanto si va delineando - evidenzia Meuccio Berselli, segretario generale dell'Autorità - è un segno evidente della necessità di rinnovata e massima attenzione che dobbiamo e dovremo avere sempre di più nei processi di prelievo, distribuzione e stoccaggio della risorsa idrica, risorsa preziosa che oggi ha equilibri mutati nel tempo e che deve essere governata con prudenza e in modo consapevole da tutti per il benessere del distretto del Po sia sotto il profilo ambientale che rispetto a quello sociale ed economico».

Po in sofferenza nonostante le ultime piogge - Ultima modifica: 2021-03-22T17:40:03+01:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome