La Campania entra in Agri-Italia. Più facili i prestiti agli agricoltori

Dotazione da 107 milioni per gli imprenditori agricoli che investono nelle loro aziende e per chi trasforma e commercializza prodotti agroalimentari. Finanziamenti da due a 12 anni

Anche la Regione Campania aderisce alla Piattaforma Multiregionale di Garanzia Agri-Italia che vede per la prima volta insieme il Fondo Europeo per gli Investimenti, emanazione diretta della Banca Europea degli Investimenti, la stessa Bei e sette amministrazioni regionali (Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Puglia e Calabria) oltre alla Campania.

L’iniziativa, che si pone l’obiettivo di migliorare l’accesso al credito delle imprese agricole e agroindustriali, contribuendo al superamento della restrizione dell’offerta creditizia delle banche nei confronti delle Pmi che operano in questi comparti strategici, è attuata attraverso un innovativo strumento finanziario (Fondo di Fondi), gestito dal Fei, che offre garanzie di portafoglio su prestiti erogati dagli intermediari finanziari selezionati dal Fondo europeo per gli investimenti con procedure di evidenza pubblica.

Fondi per le attività previste dagli interventi 4.1.1 e 4.2.1

In Campania, si tratta di un beneficio non cumulabile con il sostegno fornito dal Psr attraverso le tipologie d’intervento cui si rivolge la garanzia - vale a dire 4.1.1 “Sostegno agli investimenti nelle aziende agricole” e 4.2.1 “Trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli nelle aziende agroindustriali” - in quanto tale sostegno è erogato con i massimali di intensità d’aiuto previsti dal Psr.

Il nuovo strumento rappresenta, dunque, un’opportunità di finanziamento per le imprese della Campania che non hanno potuto beneficiare delle risorse messe da disposizione dalla Regione con le tipologie 4.1.1 e 4.2.1 del Psr.

Gli intermediari finanziari, infatti, costituiscono un nuovo portafoglio di finanziamenti da erogare a imprenditori dei settori agricolo e agroalimentare - che rispettano ben precisi criteri di eleggibilità - entro un determinato massimale per ciascuna operazione che, in Campania, ammonta a 550mila euro.

Plafond da 107 milioni di euro

Il Fei emette una garanzia di portafoglio verticale a copertura di un determinato ammontare di prestiti erogati in ciascuna regione dagli intermediari selezionati - in Campania il plafond garantito è pari a 107 milioni di euro - e condivide al 50% il rischio con gli intermediari finanziari.

Ciascun intermediario selezionato dal Fei, inoltre, si impegna a offrire alle imprese delle specifiche condizioni migliorative rispetto alle proprie ordinarie politiche di mercato: tipicamente con una riduzione del tasso di interesse e delle altre forme di garanzie collaterali richieste.

La durata dei finanziamenti con garanzia Fei va da 2 a 12 anni. Il termine per l'erogazione dei finanziamenti è fissato al 31 dicembre 2023. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito della Regione Campania

 

La Campania entra in Agri-Italia. Più facili i prestiti agli agricoltori - Ultima modifica: 2019-10-09T10:13:31+00:00 da Simone Martarello

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome