Progetti irrigui siciliani, spiraglio per accedere ai fondi Pnrr

Pnrr
Alcuni progetti potrebbero essere finanziati a seguito di un'istruttoria d'emergenza sugli elaborati già presentati
Dopo il botta e risposta sui progetti irrigui della Sicilia esclusi dall'elenco di quelli ammessi ai finanziamenti del Pnrr, c'è stato un incontro al ministero delle Politiche agricole e forestali tra il ministro Stefano Patuanelli e l’assessore all’Agricoltura della Regione Siciliana, Toni Scilla. Al centro della riunione, ovviamente, la questione dei progetti irrigui di investimento, presentati dai Consorzi ed Enti siciliani, che non hanno superato la selezione per ottenere i fondi del Pnrr. E a sentire l'assessore siciliano si è aperto uno spiraglio.

Ipotesi istruttoria d'emergenza

«L’incontro odierno con il ministro Patuanelli ci ha permesso di appurare che alcuni progetti presentati dai Consorzi potrebbero essere ammissibili a finanziamento a carico dei fondi del Pnrr, ma solo a seguito di una istruttoria di emergenza sugli elaborati progettali e allegati». A dichiararlo l’assessore Toni Scilla a margine del confronto con il titolare del dicastero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.

«All’incontro - ha aggiunto l'esponente del governo Musumeci - seguirà una interlocuzione specifica con il ministero affinché si possa definire la questione. Ringrazio il ministro per la sensibilità dimostrata nei confronti di un settore cardine dell’economia della nostra Isola». 

Progetti irrigui siciliani, spiraglio per accedere ai fondi Pnrr - Ultima modifica: 2021-10-14T19:41:53+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome