Tutto sull’irrigazione al Centro sperimentale Po di Tramontana

Due giornate (24 e 25 giugno) organizzate da Veneto Agricoltura dedicate all’irrigazione di precisione e integrata con l’obiettivo di fornire un supporto all’agricoltore per fronteggiare il cambiamento climatico

L’irrigazione in mostra sul bellissimo palco di Po di Tramontana di Rosolina (Ro), nell’attivo Centro Sperimentale Ortofloricolo di Veneto Agricoltura gestito da Michele Giannini e Franco Tosini che con il loro qualificato staff e insieme alle ditte partecipanti stanno approntando le demo per permettere ai visitatori (virtuali il 24, in presenza il 25 giugno) di toccare con mano le diverse tecniche irrigue.

Una due giorni dedicata interamente all’irrigazione precisa e integrata con l’obiettivo di fornire un supporto all’agricoltore per fronteggiare le bizzarre evoluzioni che il clima italiano ci sta riservando negli ultimi anni.

 

 

L’obiettivo generale di valorizzare l’acqua è perseguito individuando sistemi irrigui capaci di fornire l’acqua dove può essere utilizzata, quando ve né bisogno e nelle giuste dosi e al contempo favorire la diffusione di quelle strategie agronomiche che consentono di preservare la riserva idrica nel suolo con tecniche quali la pacciamatura.

Quattro le aree tematiche:

1. il prato delle tecnologie dove sono esposte e installate sonde, sensori, strumenti e software a supporto delle decisioni, sistemi per il governo da remoto e l’automazione;

2. il pieno campo con demo reali dedicate alla micro-irrigazione e alla micro-aspersione (questa riservata agli ortaggi da foglia) con diverse tipologie di manichette, sensori, filtri e possibilità di fertirrigazione ed inoltre con una sezione dedicata alle attrezzature capaci di gestire la pacciamatura, tutta e solo in materiale degradabile, dalla stesura alla semina e al trapianto, operanti con sistemi di precisione tramite combinazioni innovative;

3. le prove sperimentali con alcuni confronti fra sistemi irrigui da pieno campo e sistemi di pacciamatura realizzati con diverse materie prime;

4. la serra l’irrigazione autonoma per colture fuori suolo basata su sensori anche di massa per lo sviluppo di bilanci idrici molto precisi.

Al pomeriggio la consueta visita di inizio estate sulle novità varietali.

Per saperne di più clicca qui

Elenco delle ditte espositrici:

Il prato delle tecnologie: Finapp S.r.l., Neetra S.r.l., Blue Tentacles S.r.l., Agritech S.r.l., Overtis S.r.l., Agabuna S.r.l.;

Il pieno campo: Irrigazione Veneta S.r.l. (Netafim), Sumitomo Chemical Italia S.r.l., Irritrol Systems Europe S.r.l. (Toro), Rivulis S.a.s., Blu Drops S.r.l., Irritec S.p.A., M.O.M. S.a.s., Spectra Agri S.r.l., Hortech S.r.l., Roter Italia S.r.l.;

Le prove sperimentali: Novamont S.p.A. e Groower S.r.l.;

La serra: Ageon S.r.l., Spagnol S.r.l., Edo Radici Felici S.r.l., Università di Padova (DAFNAE)

Tutto sull’irrigazione al Centro sperimentale Po di Tramontana - Ultima modifica: 2021-06-15T18:30:52+02:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome