Gestire gli espropri in maniera corretta

espropri
Una guida per conoscere procedure, metodi e criteri di valutazione

Cosa accade ai proprietari dei terreni agricoli sui quali si decide di realizzare un’opera di pubblica utilità (una strada, una scuola, un parco, un ospedale o qualsiasi altra opera pubblica di rilievo)?

Essi saranno vittime di una fattispecie che sovverte e ribalta un principio cardine del nostro diritto e del nostro vivere civile. L’inviolabilità della proprietà privata viene meno per uno di quei casi, previsti dalla legge, per i quali, a fronte di una esigenza superiore, un diritto del cittadino viene compresso o annullato.

Ma questo non significa che il proprietario debba subire passivamente. Oggi più che in passato una corretta gestione della procedura di esproprio può garantire all’imprenditore agricolo un indennizzo che riesca a ripagarlo per il danno subito e per le sue conseguenze future.

Il Testo Unico sugli espropri prevede un ruolo di grande importanza dell’espropriato nel determinare l’indennità definitiva a lui spettante e non era così nella norme previgenti.


Vuoi approfondire? Scarica gratuitamente la Guida sintetica sulla gestione degli espropri e scopri come gestire al meglio questa delicata attività che coinvolge ogni anno centinaia di aziende agricole e di consulenti.

Gestire gli espropri in maniera corretta - Ultima modifica: 2020-10-09T12:22:16+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome