L’etichetta dell’olio di oliva non ha più segreti

etichettatura dell'olio di oliva
olio
Focus sulle indicazioni nutrizionali e sulle indicazioni obbligatorie nella seconda edizione della “Guida pratica all’etichettatura degli oli d’oliva” redatta dagli ispettori della Repressione Frodi e disponibile online sul sito del Mipaaft

La corretta etichettatura del olio di oliva, e in particolare dell’olio extravergine di oliva, è sempre all’attenzione dei consumatori e dei produttori in vista dell’esigenza di fornire indicazioni precise e puntuali sulla qualità dell’”oro verde”.

olio di oliva
La copertina della guida

A coprire questa esigenza arriva la seconda edizione della “Guida pratica all’etichettatura degli oli d’oliva”, messa in linea sul sito del Ministero delle politiche, agricole alimentari, forestali e del turismo.

Anche questa seconda edizione, con i riferimenti normativi aggiornati al 31 dicembre 2018, è stata predisposta da due Ispettori dell’Ispettorato repressione frodi e tutela della qualità dello stesso Ministero, Roberto Ciancio e Roberta Capecci.

I due ispettori, come è riportato nella presentazione a firma del Capo Dipartimento dell’Ispettorato, Stefano Vaccari, sono da anni punto di riferimento all’interno dell’ICQRF per le tematiche dell’etichettatura e hanno aggiornato la Guida cercando di renderla ancora più fruibile e operativa, oltre che aggiornata con le ultime novità normative. La Guida si affianca all’altro strumento prodotto dall’ICQRF a supporto degli operatori dell’olio di oliva, gli “Esempi di compilazione” relativi alla tenuta del registro telematico degli oli, disponibile, come la Guida, sul “Portale dell’Olio d’Oliva” del SIAN e redatto sempre dagli Ispettori Ciancio e Capecci. (http://bit.ly/2REGqbv)

Una risposta per ogni argomento

La guida vuole fornire agli operatori del settore uno strumento per commercializzare l’olio di oliva in modo corretto e positivo per il consumatore e per il produttore, sia con riferimento alle indicazioni obbligatorie in etichetta che a quelle facoltative.

La guida è composta da una parte “teorica”, in cui vengono brevemente descritte le singole diciture da riportare in etichetta, ed una parte “pratica” in cui sono stati proposti alcuni format di etichetta ed è completata dall’indicazione delle indicazioni normative di riferimento per eventuali approfondimento da parte di chi consulta la guida.

La consultazione della guida risulta quindi particolarmente facilitata sia per i consumatori che cercano in etichetta le indicazioni formulate in modo corretto e sia per gli operatori del settore per evitare di cadere in violazioni alla normativa vigente con conseguente applicazione delle relative sanzioni.

Tutto sull’indicazione nutrizionale

Particolarmente ricco di indicazioni è il capitolo riguardante la dichiarazione nutrizionale che deve figurare sull’etichetta dell’olio extravergine di oliva. A tal fine oltre ai riferimenti normativi e alla loro enunciazione in forma molto semplice e comprensibile vengono fatti numerosi esempi e casistiche di corrette indicazioni nutrizionali.

olio di oliva

olio di oliva

olio di oliva

 

 

 

 

1 commento

  1. L’etichetta dell’olio extra vergine di oliva deve esser tipo quella del vino . Deve indicare la o le varietà di oliva, il luogo e l’anno di produzione. Occorre avere una denominazione di origine DOC per ogni tipo di olio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome