Incontro Centinaio-Emiliano per un nuovo decreto Xylella

    xylella
    Gian Marco Centinaio e Michele Emiliano tra gli ulivi infetti
    158 milioni di euro per rafforzare le misure di profilassi fitosanitaria e colturale e per dare immediato seguito ai decreti di abbattimento degli olivi infetti

    Il Mipaaft sta predisponendo un provvedimento organico per la lotta alla Xylella e per lo stanziamento di risorse finanziarie per aiutare gli olivicoltori. L’obiettivo è quello di rafforzare le misure di contrasto e in particolare l’obbligo dell’abbattimento degli olivi malati e adottare misure fitosanitarie e colturali, e quindi di rimborsare i produttori per i costi sostenuti. Inoltre il provvedimento ministeriale dovrà anche dare completa attuazione alle norme comunitarie in materia e alle critiche della Commissione sull’attività di contrasto svolta in Italia.

    Il Ministero sta predisponendo il decreto in stretto coordinamento con i tecnici della Regione Puglia che è la destinataria del provvedimento stesso.

    L’incontro Centinaio-Emiliano

    Leonardo Di Gioia, Michele Emiliano, Gian Marco Centinaio

    A conferma e a rafforzamento di questo spirito di collaborazione, dopo il sopralluogo congiunto tra gli olivi del Salento dello scorso 25 luglio (clicca qui) il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore all’Agricoltura Leonardo Di Gioia hanno incontrato il Ministro Gian Marco Centinaio, al ministero delle politiche agricole, per una valutazione congiunta del decreto del Ministro sulle questioni legate al contenimento della Xylella: questo decreto è in elaborazione grazie all’apporto della struttura della Regione Puglia e consiste sostanzialmente in una serie di misure per il contenimento dell’espansione della batteriosi, che tengono conto delle buone pratiche già attuate dalla Regione Puglia, più l’individuazione di linee di intervento per ripristinare il potenziale produttivo dei territori colpiti, soprattutto del Salento, e misure utili per assolvere ai compiti che vengono dall’Europa.

    158 milioni di risorse

    Sono state individuate tutte le risorse ad oggi disponibili, circa 100 milioni di euro (fondo FSC) 48 milioni di euro (PSR Regione Puglia), 5 milioni di euro ad oggi approvati nella manovra finanziaria, 5 milioni legati all’intervento di Ismea, l’istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare.

    estirpata
    Abbatimenti di olivi con Xylella

    Si è convenuto sulla necessità di un decreto sulla semplificazione degli abbattimenti degli alberi infetti e, così come prevede il documento, il rafforzamento dell’ufficio fitosanitario della Regione Puglia.

    «In un momento difficilissimo - ha detto Emiliano - perché dobbiamo spiegare ai nostri olivicoltori e anche ai cittadini pugliesi cosa sta accadendo, il ministro si sta comportando in modo assolutamente leale e preciso, abbiamo messo da parte ogni distinzione di natura politica e stiamo lavorando insieme per l’interesse comune. Era il massimo che io potessi chiedere. Abbiamo di fronte un nemico, la Xylella, che nessuno riesce a fronteggiare in nessuna parte del mondo. Alle volte mi addoloro nel pensare che ci sia qualcuno che anziché lottare come stiamo facendo noi, Governo e Regione insieme, cerchi solo un capro espiatorio. In questo momento abbiamo solo da risolvere il problema nel migliore delle maniere possibili».

    «Regione Puglia e Ministero dell’Agricoltura – ha dichiarato Di Gioia - stanno scrivendo questo decreto, che poi andrà in Conferenza delle Regioni per l’approvazione e per il parere. Assieme, senza distinzioni, proponiamo un piano di interventi che vede insieme l’utilizzo di fondi regionali e nazionali. C’è inoltre una valutazione congiunta del sistema dei monitoraggi e sul ruolo positivo che le agenzie regionali possono svolgere. Quindi questo è un giorno importante per la lotta alla diffusione della Xylella, si lavora con l’unica intenzione di risolvere i problemi».

     

     

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome