Primo focolaio di Xylella in agro di Monopoli (Ba)

    È stato individuato su piante di olivo, in zona cuscinetto e al confine con la zona indenne. Il presidente Emiliano e l’Osservatorio fitosanitario regionale assicurano eradicazioni e ispezioni tempestive nell’area circostante per isolarla

    Prima o poi doveva accadere. Il batterio Xylella ormai da mesi premeva alle porte dell’attuale zona cuscinetto, che sfondasse era solo questione di tempo.

    Infatti, a seguito del monitoraggio Xylella organizzato dalla Regione Puglia e dall’Osservatorio fitosanitario regionale ed effettuato dagli ispettori dell’Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali (Arif), è stato individuato un focolaio su piante di olivo in agro di Monopoli (Ba), nella zona cuscinetto e al confine con la zona indenne. Ne danno notizia, con un comunicato congiunto, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l’Osservatorio fitosanitario regionale.

     

     

     

    Avviate prontamente le ispezioni nelle aree circostanti il focolaio

    La Regione Puglia ha avviato prontamente le ispezioni nelle aree circostanti come previsto dal regolamento comunitario, andando anche oltre il raggio dei 100 metri attorno alle piante infette, al fine di circoscrivere il focolaio e procedere immediatamente alla rimozione del materiale vegetale infetto.

    L’identificazione è stata resa possibile dall’attività di monitoraggio annuale che ha già superato i due terzi della “zona rossa” producendo circa 100 mila “tamponi” di cui solo 149 sono risultati positivi.

     

    Analisi epidemiologiche per comprendere dinamiche di spostamento del batterio

    “È l’ennesima prova – sostiene il comunicato – di un’infezione che si propaga in maniera non prevedibile, con focolai che emergono nel mezzo di zone con un tasso di infezione molto basso o addirittura nullo.

    Tutto ciò rende ancora più importante condurre accurate analisi epidemiologiche per comprendere le dinamiche di spostamento del batterio con la formazione di focolai spesso particolarmente circoscritti”.

     

    Osservatorio: “Comportamento responsabile di cittadini e agricoltori”

    Per questo motivo, fermo restando l’impegno delle istituzioni nel contrasto alla Xylella, l’Osservatorio regionale ribadisce “l’importanza di un comportamento responsabile da parte di cittadini e agricoltori la cui collaborazione è fondamentale per segnalare tempestivamente la comparsa di eventuali sintomi della malattia oltre che per limitare gli spostamenti di materiale sospetto e potenziale vettore della Xylella”.

    Primo focolaio di Xylella in agro di Monopoli (Ba) - Ultima modifica: 2020-09-28T18:46:20+02:00 da Giuseppe Sportelli

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome