Agrumi, aumenta la pressione della cicalina

Sintomi di “fetola parassitaria” su arance per l’azione trofica della cicalina
Siamo nella stagione più critica per gli attacchi dell'insetto responsabile della fetola degli agrumi. Tutte le indicazioni per il monitoraggio e il trattamento. Tra le altre patologie occhio ad allupatura e mal secco

La cicalina (Asymmetrasca=Empoasca decedens), responsabile della “fetola” parassitaria degli agrumi, inizia tipicamente a fare la sua comparsa negli agrumeti in questo periodo, creando macchie brune sui frutti a causa della sua attività trofica.

 

 

Con il clima ancora mite, alla eventuale necessità di controllare la cicalina (soglia indicativa di intervento è il 2% di frutti con sintomi) potrebbe aggiungersi l’esigenza di limitare la mosca della frutta (Ceratitis capitata) ancora attiva. Man mano che le temperature si abbasseranno, invece, la popolazione di mosca si ridurrà, mentre tenderà ad aumentare quella dell’empoasca.

Articolo pubblicato sulla rubrica L’occhio del Fitopatologo di Terra e Vita

Abbonati e accedi all’edicola digitale

Migra dalle piante erbacee

In Italia meridionale la cicalina sverna come adulto e riprende la sua attività in primavera a carico di diverse piante erbacee. La cicalina riesce a compiere diverse generazioni l’anno ma si riversa sugli agrumi, di cui attacca i frutti, solo a in autunno, quando la vegetazione erbacee inizia a scarseggiare o se il cotico erboso viene distrutto, a esempio a seguito di lavorazione del terreno.

Il danno provocato sui frutti degli agrumi consiste nella caratteristica comparsa di macchie necrotiche sulla buccia che, pur non danneggiando la parte edule, possono causare deprezzamento del prodotto. Con l’avanzare dell’inverno le erbe spontanee di cui l’empoasca si nutre sono sempre più rade e la cicalina si sposta in massa negli agrumeti, attaccando i frutti in fase di maturazione o in prossimità della raccolta. Gli attacchi sono più intensi in vicinanza di fossi ricchi di vegetazione spontanea come le canne e dei frangivento di cipressi, su cui le cicaline trovano riparo e nutrimento.

Monitoraggio e trattamento

La presenza delle caratteristiche oleocellosi indotte dalle punture dell’empoasca andrà monitorata sui frutti e, al superamento della soglia, occorrerà intervenire tempestivamente con un insetticida abbattente.

Gli insetticidi di contatto e citotropici registrati per la mosca della frutta su agrumi hanno efficacia anche verso l’empoasca, contro la quale sono specificamente registrati etofenprox e l’olio essenziale di arancio dolce (prodotto per il biologico). Pertanto, se necessario, si potranno eseguire interventi unici ed efficaci su entrambi i fitofagi, scegliendo il prodotto opportuno.


Altre patologie: allupatura e mal secco

Nell’eventualità di un decorso stagionale umido, soprattutto per le varietà più tardive di agrumi e per quelle a buccia sottile, potrebbe essere consigliabile un intervento contro l’allupatura dei frutti (causata da Phytophthora spp.) trattando con prodotti a base di rame o con metalaxil-M la parte bassa della chioma o direttamente il terreno con formulati granulari. Un buon metodo indiretto per contenere la fitoftora è l’inerbimento controllato che ha anche il vantaggio di non “disturbare” le eventuali cicaline presenti sulla vegetazione spontanea. L’inerbimento, oltre a rendere più praticabile il campo anche se bagnato dalle piogge, risulta un efficace ostacolo per i propaguli di fitoftora presenti nel terreno che infettano i frutti soprattutto grazie agli schizzi d’acqua provocati dalle piogge invernali.

Nei limoneti infetti dal mal secco (Phoma tracheiphila) prosegue la lotta a questo fungo tracheomicotico mediante le solite operazioni chirurgiche: asportazione delle parti infette fin sotto vari centimetri dal legno alterato, estirpazione delle piante irrimediabilmente compromesse e bruciatura del materiale di risulta. Dopo le operazioni di potatura è bene effettuare un trattamento con prodotti rameici.

Agrumi, aumenta la pressione della cicalina - Ultima modifica: 2020-11-09T17:26:22+01:00 da K4

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome