Allagamenti nell’Agro Pontino, Centinaio: «Non lasceremo soli gli agricoltori»

Agro Pontino
Il Ministro Gian Marco Centinaio: «Faremo il possibile per aiutare le centinaia di aziende dell'Agro Pontino messe in ginocchio dalle forti piogge e dall'innalzamento del livello del mare». Predisposto un piano sugli invasi mettendo a disposizione un miliardo di euro
Il Ministro Gian Marco Centinaio

Sui gravi danni causati dal maltempo nell'Agro Pontino, Gian Marco Centinaio, il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, ha lanciato un messaggio molto chiaro: «Non lasceremo soli gli agricoltori dell’Agro Pontino. Faremo il possibile per aiutare le centinaia di aziende agroalimentari messe in ginocchio dalle forti piogge e dall'innalzamento del livello del mare, condizioni che hanno creato una situazione di esteso allagamento in tutta la zona. Aspettiamo un quadro completo sull’entità dei danni subiti sia dalle aziende che dalle strutture connesse».

Predisposto un piano sugli invasi

Centinaio sottolinea che «dall’Agro Pontino parte il 40% delle esportazioni agroalimentari del Lazio e oltre il 5% dell’export ortofrutticolo italiano, un patrimonio importante che non va assolutamente disperso. Occorre continuare a lavorare per costruire e ammodernare le infrastrutture legate all'agricoltura. Abbiamo predisposto un piano sugli invasi mettendo a disposizione un miliardo di euro. Bisogna continuare su questa strada: nessuna regione deve rimanere indietro. L'auspicio è che l'agricoltura e il turismo risentano in futuro il meno possibile dei danni creati dal maltempo».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome