Salute delle piante, un centro italiano del Crea riferimento europeo

crea
Designato a Bruxelles, per l'Italia, il Centro di ricerca difesa e certificazione del Crea. Dovrà promuovere pratiche uniformi sui metodi di analisi e diagnosi impiegati dai laboratori fitosanitari europei

Crea sugli scudi in ambito europeo.

Il Centro di ricerca difesa e certificazione  del Crea, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria, sarà uno degli istituti di riferimento Ue per la salute delle piante.

Lo ha deciso oggi la Commissione europea, che a Bruxelles ha designato quattro consorzi e un laboratorio come primi centri europei per la diagnosi di organismi nocivi esistenti ed emergenti (Eurl).

Gli istituti di riferimento, previsti dal regolamento del 2017 sui controlli ufficiali, promuoveranno pratiche uniformi e di alta qualità sui metodi di analisi e diagnosi impiegati dai laboratori fitosanitari europei, contribuendo a un intervento più rapido e mirato contro i parassiti vegetali alle frontiere e nel territorio dell'Ue.

Tre Eurl saranno coordinati dall'Agenzia francese per la sicurezza alimentare, ambientale e occupazionale (Anses) in collaborazione con agenzie belghe. Due saranno coordinati dall'Autorità per la sicurezza dei prodotti alimentari e dei consumatori dell'Olanda, in collaborazione con il Crea in Italia, l'Istituto nazionale di biologia in Slovenia e le due agenzie belghe.

Salute delle piante, un centro italiano del Crea riferimento europeo - Ultima modifica: 2019-03-27T17:43:00+00:00 da Gianni Gnudi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome