Gallerani (Coprob): «Gli obiettivi sono 32mila ha di barbabietola e a una produzione di 260-300mila t di zucchero 100% italiano». Prezzi 2022 in lieve rialzo

La barbabietola da zucchero guarda al futuro. Con rinnovata fiducia. La conferma arriva da un affollato webinar, organizzato da Edagricole e Coprob, unica realtà bieticolo-saccarifera rimasta sul territorio nazionale, e dedicato alle innovazioni e alle prospettive del settore.

In pochi anni la barbabietola ha fatto passi da gigante. Solo qualche tempo fa parlare di arrivare a produrre 10 t/ha di saccarosio sembrava fanta-agricoltura. Ora invece molti bieticoltori raggiungono questi risultati e tanti altri sono a un passo.

Ma la bietola non si vuole fermare e guarda avanti. Grazie a una genetica d'avanguardia, a una meccanizzazione hi-tech e, soprattutto, alla grande attenzione verso il biologico e alla sostenibilità nel senso più ampio del termine.

Obiettivo 32mila ettari stabili

È il presidente di Coprob Claudio Gallerani, a conclusione dell'incontro, a definire temi chiave, obiettivi e prezzi: «Vogliamo arrivare a 32mila ettari e a una produzione di 260-300mila t di zucchero 100% italiano. Per fare questo abbiamo messo in opera una serie di iniziative agronomiche: dal miglioramento genetico mirato all’aumento della tolleranza agli stress oltre che alla cercospora, per passare dall'ottimizzazione degli interventi irrigui e alla maggiore attenzione alle carenze di fosforo e agli eccessi di azoto».

Il clima cambia e Gallerani evidenzia la volontà di anticipare le semine e quindi le raccolte. «Inoltre nel 2022 faremo 450 ettari di semine autunnali».

Claudio Gallerani

 

Biologico, primi in Europa

«Abbiamo affrontato con soddisfazione l'avventura della barbabietola biologica e oggi siamo i primi in Europa: 1.200 ettari nel 2019, 1.547 nel 2020 e 1.900 ettari nel 2021, con una resa media superiore alle 5 t/ha di saccarosio. «Quella del biologico è una grande sfida sul campo e sul mercato. C’è ancora tanto da fare ma si tratta di una strada irreversibile».

E poi c'è la grande partita della sostenibilità che Gallerani declina sul fronte certificazione: «Da alcuni anni abbiamo iniziato il percorso con l'Sqnpi che riteniamo un valore aggiunto per la coltivazione. La crescita delle aziende certificate è notevole: siamo passati da 4.800 ettari e 300 ettari nel 2020 alle 530 aziende e 7mila ettari del 2021, ma abbiamo l'ambizioso obiettivo di avere nel medio periodo tutte le aziende certificate o biologiche».

5mila ettari di barbabietola smart

Gallerani annuncia il lancio del progetto bietola smart, per anticipare i tempi di coltivazione. «Occorre aderire entro il 20 dicembre per poter pianificare l'equa distribuzione nelle aree e determinare il massimo di ettari inseriti per azienda. Anche perché pianifichiamo un massimo di 5mila ettari da seminare entro il 10 febbraio con specifiche varietà adatte a semine precoci per l'alta resistenza alla pre fioritura. E, nel caso di problemi, Coprob darà
seme gratuito per le eventuali risemine. I vantaggi? Niente urea e basso apporto di azotati;
1 solo trattamento anticercosporico, nessuna irrigazione e raccolta entro la prima settimana di agosto. In sostanza si contengono i costi con una buona resa e si liberano presto i terreni».

La sfida economica e i prezzi 2022

Ma tutto ruota, e Gallerani lo sa, sulla sostenibilità economica delle aziende agricole. «Nel 2021 la Plv media delle nostre aziende bieticole è stata di 2.700 euro/ha nel bacino emiliano e 2.800 in quello veneto. Vogliamo fare ancora meglio. Intanto vi confermo i prezzi che contiamo di pagare nella prossima campagna: per la barbabietola convenzionale il coltivatore percepirà 48,2 euro/t, 3 euro in più rispetto al 2021, mentre per il biologico, visto che il mercato è un po' in stallo, scendiamo da 97,5 a 92 euro/t a polarizzazione 16°» (vedi tab.).

Prezzo barbabietola 2022 per i soci Coprob  (euro/t)
convenzionale biologica
stima 2022 2021 var. stima 2022 2021 var.
Prezzo minimo industriale (pol. 16°) 24,2 24,2  - 62,0 68,5 -6,5
Triennale (pol. 16°) 3,0 3,0  - 3,0 3,0  -
Contributo Semina 1,5 1,5  - 1,5 1,5  -
Rinuncia Polpe 3,5 2,5 1 3,5 2,5 1,0
Magg. mercato zucchero (pol. 16°) 1,0 1,0 (*) 1,0 1,0  -
SQNPI 2,0  - 2
Costo barbabietole Coprob 35,2 32,2 3 71,0 76,5 -5,5
Pac - Art. 52 12,0 12,0  - 20,0 20,0  -
De minimis (solo Emilia-R./Veneto) 1,0 1,0  - 1,0 1,0  -
Prezzo per il coltivatore 48,2 45,2 3 92,0 97,5 -5,5
(*) da riconoscersi nel caso in cui sia raggiunto un livello di produzione minimo di 240mila t e il prezzo medio dello zucchero in vendita risultasse superiore a 600 €/t

 

La barbabietola del futuro? Certificata, biologica e smart - Ultima modifica: 2021-11-25T15:58:45+01:00 da Gianni Gnudi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome