New Holland e Case da una parte, Iveco dall’altra: Cnh cambia volto

fieragricola
Cnh annuncia la separazione delle attività On-Highway (segmenti veicoli commerciali e powertrain) e Off-Highway (segmenti agricoltura, costruzioni e difesa)

Cnh Industrial cambia radicalmente e annuncia il suo nuovo piano strategico quinquennale 2020-2024 Transform 2 Win (Cambiare per vincere).
Il piano quinquennale si basa su cinque punti chiave, elencati dal comunicato ufficiale di Cn Industrial. Eccoli, con la 'sorpresa finale'

I cinque punti chiave di Cnh

- Aumento del fatturato con un tasso di crescita annuo composto del 5%;
- Significativa crescita degli investimenti annui per lo sviluppo prodotto per tutti i segmenti, per un totale di 13 miliardi di dollari nel corso del piano fino al 2024;
- Margine Ebit delle attività Industriali all’8% entro il 2022 e al 10% entro il 2024, con Ebit più che raddoppiato rispetto ai livelli attuali;
- Rendimento sul capitale investito delle Attività industriali previsto al 20% (in crescita di 600 punti base rispetto al 2018) e risultato diluito per azione in crescita da 0,86 dollari (valore medio previsionale per il 2019) a 2 dollari entro il 2024;
- Separazione delle attività On-Highway (segmenti veicoli commerciali e powertrain)
e Off-Highway (segmenti agricoltura, costruzioni e veicoli speciali), che risulterà
nella creazione di due società quotate, entrambe leader globali nei rispettivi settori.

Un programma da 500 milioni di $

La completa attuazione del programma di Cnh è prevista per la fine del 2022. Gli oneri ante imposte per il periodo restante del 2019 e fino al 2022, sono attesi nell’intervallo tra 450 e 500 milioni di dollari, di cui 250 milioni di dollari come esborsi di cassa.
La decisione di separare, con il piano Transform 2 Win, i settori 'stradali' da quelli 'non stradali', agricoltura in primis, fa seguito al completamento di un approfondito processo di revisione del portafoglio, dopo aver valutato considerazioni di carattere strategico, relative agli investitori e alle sinergie. Questa valutazione ha evidenziato che i business “On-Highway” e “Off-Highway” hanno differenti requisiti in termini di regolamentazione e di clientela e sono influenzati diversamente dai megatrend di settore, in costante accelerazione, relativi a digitalizzazione, automazione, propulsioni a basse o zero
emissioni e “servitizzazione” (ovvero la sempre maggiore enfasi sull’offerta di servizi,
correlati e specifici, in parallelo all’offerta di prodotti).

I numeri di agricolo e costruzioni...

Il gruppo “Off-Highway”, con un fatturato pro-forma delle attività industriali del 2018 pari a
15,6 miliardi di dollari, sarà principalmente un’azienda produttrice di macchine per l’agricoltura (75% dei ricavi), sostenuta dal business delle macchine per le costruzioni (19% dei ricavi).

I veicoli speciali (6% dei ricavi) rimarranno nel gruppo “Off-Highway”.

Case IH, New Holland Agriculture e Steyr si consolideranno e si svilupperanno a partire dalle rispettive posizioni di mercato, dalle gamme prodotto ulteriormente rafforzate e da una distribuzione migliorata, nonché da investimenti in crescita per quanto riguarda le attività di automazione e digitalizzazione. Case Construction Equipment e New Holland Construction, così come i mezzi pesanti da cava Astra si concentreranno sul migliorare la redditività, semplificare il portafoglio prodotti e aumentare le quote in segmenti per applicazioni specifiche. I veicoli da difesa e quelli antincendio Magirus svilupperanno ulteriormente le loroofferte, ai vertici del mercato per le rispettive clientele specializzate.

... e quelli degli stradali

Il gruppo “On-Highway” di nuova quotazione, con un fatturato pro-forma delle attività
industriali di 13,1 miliardi di dollari, comprenderà i marchi di veicoli commerciali Iveco,
Iveco Bus e Heuliez Bus (69% dei ricavi), insieme alle attività motoristiche di Fpt Industrial
(31% dei ricavi). La posizione di mercato e la gamma prodotto dei marchi Iveco saranno
ulteriormente rafforzate con investimenti sul prodotto e miglioramenti tecnologici.

Fpt Industrial continuerà a offrire soluzioni di motorizzazione ai vertici del mercato e accelererà lo sviluppo di soluzioni a propulsioni alternative. Fpt Industrial rimarrà un fornitore chiave del business “Off-Highway” tramite un accordo di fornitura a lungo termine.
«Questo piano coraggioso porterà alla creazione di due nuovi leader globali nei rispettivi
settori», ha dichiarato Suzanne Heywood, presidente di Cnh Industrial.

Suzanne Heywood

Un piano ambizioso

«Il Consiglio di Amministrazione sostiene con forza questa ambiziosa strategia e la nostra fiducia trova solide fondamenta nel rigoroso lavoro che ha portato alla sua formulazione».
«Con la strategia “Transform 2 Win” stiamo imprimendo una direzione nuova ed eccitante
alla nostra Azienda. Attraverso lo sviluppo di obiettivi ambiziosi ma raggiungibili per ciascun
segmento e la riorganizzazione della nostra struttura societaria per creare due leader globali,
tutti i nostri eccellenti segmenti saranno maggiormente in grado di esprimere il loro completo potenziale in termini di performance finanziaria, generazione di valore sia per gli azionisti sia, più in generale, per tutti gli stakeholder ed impegno nella sostenibilità», ha dichiarato Hubertus Mühlhäuser, amministratore delegato di Cnh Industrial.

Completamento entro il 2021

«La nostra chiara valutazione dei principali megatrend, che stanno rapidamente modificando gli scenari di business, ci ha condotti ad abbracciare questa sfida ed a trasformare il Gruppo. Sulla base di un accresciuto focus manageriale, le due aziende accelereranno i rispettivi processi di innovazione, saranno più agili in termini di pensiero strategico e parteciperanno attivamente al processo di consolidamento di settore. Tutto ciò è profondamente coerente con il nostro obiettivo strategico finale: powering sustainable transformation, essere la forza motrice di un cambiamento sostenibile».
La nuova società “On-Highway” avrà una struttura legale simile a quella di Cnh Industrial
N.V., con la previsione di completare le operazioni societarie all’inizio del 2021, subordinatamente all’approvazione dell’Assemblea Straordinaria degli Azionisti, attualmente
prevista per il secondo semestre del 2020.

New Holland e Case da una parte, Iveco dall’altra: Cnh cambia volto - Ultima modifica: 2019-09-03T15:42:33+00:00 da Gianni Gnudi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome