Sbloccare il potenziale genetico dell’agricoltura verticale

Lattughino in coltura idroponica . Unfold, la nuova impresa di agricoltura verticale creata da Bayer punta all'innovazione nelle varietà di orticole con l'obiettivo di elevare qualità, efficienza e sostenibilità dell'agricoltura indoor.
Innovazione varietale come chiave per migliorare qualità, efficienza e sostenibilità dell'agricoltura verticale. Bayer assieme alla società di investimento Temasek crea Unfold, startup innovativa che punta a sbloccare il potenziale genetico dell’agricoltura indoor

Per fare crescere l’agricoltura verticale occorre trattarla come… agricoltura. Ovvero smettere di pensare che sia solo un affare da ingegneri, ma capire che servono competenze tecniche proprie degli agronomi e dei genetisti. Bayer lo sa e ha deciso di puntare forte su questo settore.

 

 

La nascita di Unfold

Leaps by Bayer, il braccio di Impact Investments dedicata allo sviluppo di promettenti start-up nei settori dell’agricoltura e della salute, creato da Bayer AG e Temasek, la società di investimento globale con sede a Singapore, hanno annunciato in agosto l'investimento congiunto e la formazione di una nuova società, Unfold.

 

 

La nuova impresa si concentrerà sull'innovazione nelle varietà vegetali con l'obiettivo di migliorare la qualità, efficienza e sostenibilità dell'agricoltura verticale.

Serve genetica, non solo strutture

Mentre la maggior parte delle start-up nel mercato dell'agricoltura verticale si sta

John Purcell nominato CEO di Unfold

concentrando sullo sviluppo di infrastrutture più efficienti, Unfold è l'unica azienda con risorse ineguagliabili per sbloccare il potenziale genetico dell'agricoltura verticale. Utilizzando la genetica del seme (germoplasma) da colture orticole, Unfold si concentrerà sullo sviluppo di nuove varietà di semi insieme a consigli agronomici su misura per l'ambiente interno unico delle fattorie verticali.

Unfold ha raccolto 30 milioni di dollari nel round di finanziamento iniziale e ha stipulato un accordo per alcuni diritti sul germoplasma dal portafoglio ortofrutticolo di Bayer.

“Salute per tutti, fame per nessuno”

«L'innovazione - afferma Jürgen Eckhardt, al vertice di Leaps by Bayer - che offre soluzioni sostenibili per l'agricoltura è una delle 10 aree di impegno e investimento su puntiamo (vedi a questo link le startup sostenute da questa realtà)».

«L'investimento in Unfold è un ottimo esempio di un approccio creativo nello sviluppo di prodotti agricoli in grado di soddisfare le esigenze dei consumatori, degli agricoltori e del pianeta aumentando la disponibilità di ortofrutta fresca, sostenendo una produzione iperlocale coltivata in modo sostenibile e affrontando le sfide della sicurezza alimentare di fronte alla crescita della popolazione urbana».

L'investimento è in linea con la visione di Bayer di "Salute per tutti, fame per nessuno", un impegno per gli obiettivi di sviluppo sostenibile che le Nazioni Unite hanno fissato per il 2030, in particolare gli obiettivi di garantire stili di vita sani e porre fine alla fame.

I vantaggi delle colture indoor

Le fattorie verticali, note anche come fattorie indoor o impianti di piante con luce artificiale (PFAL), utilizzano strutture di coltivazione indoor che sfruttano la luce artificiale, riducono la dipendenza dalla chimica e da altri input di colture, ottimizzano l'uso dell'acqua e consentono la crescita del cibo in ambienti difficili con seminativi limitati sbarcare. Le fattorie verticali aiutano le colture a svilupparsi più rapidamente, consentendo la disponibilità di prodotti freschi e locali ovunque e in qualsiasi momento utilizzando meno spazio e meno risorse naturali, riducendo al contempo la necessità di logistica e trasporto alimentare. Unfold sosterrà la produzione iperlocale di verdure gradite ai consumatori, affrontando anche la crescente necessità di un approvvigionamento affidabile e sicuro di prodotti coltivati ​​in modo sostenibile, specialmente nei deserti alimentari e in tempi di crisi come la pandemia COVID-19.

Le previsioni di crescita

Gli investimenti nel mercato dell'agricoltura verticale sono aumentati in modo significativo negli ultimi anni, principalmente a causa della diminuzione dei terreni coltivabili, dell'aumento della domanda di mercato di prodotti locali e sostenibili e della migrazione verso le megalopoli.

Singapore, dove ha sede Temasek, è una delle tante mega-città che sperimentano una crescente domanda di prodotti freschi, sostenibili e coltivati ​​localmente che hanno un minore impatto ambientale, utilizzando meno risorse per crescere e spedire, offrendo il massimo della freschezza e del sapore.

Qualità e gusto

Guidata dal CEO John Purcell, Unfold sarà un'entità statunitense con sede nell'area di Davis, in California, con operazioni commerciali e di ricerca e sviluppo sia in California che a Singapore.

«Ciò che distingue Unfold – spiega Purcell- è il suo investimento senza precedenti nel germoplasma e nei modelli di crescita delle colture più adatti per gli ambienti di agricoltura verticale». Gli sforzi iniziali si concentreranno sull'innovazione delle varietà vegetali che offrano qualità ottimizzata ed esperienza sensoriale.

«In qualità di azienda completamente focalizzata sul settore dell'agricoltura verticale, Unfold combinerà la genetica dei semi leader con i migliori esperti di agtech al fine di migliorare notevolmente la produttività, il sapore e altre preferenze dei consumatori. Non vediamo l'ora di servire il mercato attraverso partnership con operatori di agricoltura verticale, fornitori di tecnologia e altri nella catena di approvvigionamento dei prodotti ortofrutticoli».


Le sfide di Leaps by Bayer

Leaps by Bayer è un'unità di Bayer AG creata per gestire investimenti di impatto per fare fronte ad alcune delle più grandi sfide odierne nel campo della salute e dell'agricoltura. Il portafoglio di investimenti comprende più di 30 società che lavorano su tecnologie potenzialmente rivoluzionarie tra cui Apollo Agriculture (piattaforma di commercio elettronico collegata a The Climate corporation), Joyn Bio (Reduce Environmental impact of Agriculture), ecc.

Sbloccare il potenziale genetico dell’agricoltura verticale - Ultima modifica: 2020-08-28T18:01:03+02:00 da Lorenzo Tosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome