Enrica Onorati è il nuovo assessore all’Agricoltura del Lazio

assessore
Nella prima riunione di Giunta la neo eletta assessore ha approvato una delibera da 30 milioni di € per l'agricoltura biologica.

Enrica Onorati è il nuovo assessore all’Agricoltura, Ambiente e Politiche della Valorizzazione della Natura della Regione Lazio. Tra i più giovani componenti della Giunta di Nicola Zingaretti, la Onorati, nata a Priverno (Lt) 33 anni fa, è laureata in Scienze Politiche e dal 2016 è assessore alle Attività produttive, Agricoltura e Sviluppo del territorio del Comune di Priverno. «Sono molto contento della nuova Giunta regionale. Una squadra solida per il futuro del Lazio che unisce esperienze provenienti dalla scorsa legislatura e facce nuove» è stato il commento del Presidente Zingaretti.

«La nuova Giunta - ha proseguito Zingaretti - ha una forte rappresentanza dei territori, con amministratori che provengono da esperienze all’interno di Comuni delle diverse provincie, a garanzia della difesa e dello sviluppo del Lazio nella sua interezza. È una squadra giovane, la media dell’età degli assessori è di 46 anni, ma che può vantare esperienze consolidate. La Giunta si compone al momento di nove assessori più il Presidente».

Nella prima riunione di Giunta, svoltasi ieri, la neo eletta assessore Onorati ha approvato la delibera da 30 milioni di € che consente il rifinanziamento della Misura 11 del Psr, con un impegno di spesa sui prossimi cinque anni, per sostenere gli agricoltori che vogliano introdurre in azienda o continuare a produrre con il metodo biologico. «Un importante segnale di continuità e di sostegno per un settore strategico per l’economia laziale – secondo Onorati -. La Misura ha, infatti, come obiettivo l’incentivo per gli agricoltori a introdurre in azienda il metodo di produzione biologico, a mantenere tale metodo laddove sia stato già adottato in passato e a contribuire alla conservazione della biodiversità e alla riduzione dell’erosione genetica attraverso la diminuzione dell’intensità delle pratiche agronomiche in agricoltura».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome