Diete sostenibili per ridurre le emissioni di CO2

Attraverso l’alimentazione si può ridurre l’impatto ambientale della produzione agroalimentare. È la sfida del progetto SU-EATABLE presentato dalla Fondazione Barilla Center for food nel corso del festival del giornalismo alimentare di Torino

La produzione di cibo è una delle maggiori cause dell’emissione di gas serra nell’ambiente per cui occorre adottare una dieta sostenibile.

In occasione della quarta edizione del Festival del Giornalismo Alimentare di Torino, la Fondazione Barilla Center for food ha voluto aprire il dibattito sul tema fondamentale dell’impatto ambientale che la produzione e il consumo di cibo hanno sul nostro Pianeta.

In particolare è stato presentato il panel SU-EATABLE Life, il progetto nato per coinvolgere i cittadini europei in un processo di cambiamento delle abitudini alimentari, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale.

Dai dati raccolti proprio dalla Fondazione, nel corso della realizzazione del progetto, la produzione di cibo causa il 24% delle emissioni di gas serra globali, più di industria  che ne produce il 21% e i trasporti responsabile del 14%.

Cambiare stile di alimentazione

L’assunto è che mangiamo troppo, usando troppe risorse della Terra e anticipando così ogni anno l’Overshoot Day, giorno a partire dal quale esauriamo le risorse disponibili della Terra. Una giornata che, in poco meno di 50 anni, è passata dal ricorrere il 29 dicembre, nel 1970, al cadere l’1 agosto nel 2018: in pratica sono stati “persi” circa 30 giorni di autosufficienza del Pianeta ogni 10 anni ed oggi, per sostentarci, usiamo l’equivalente di 1,7 pianeti.

Ma la Fondazione rassicura affermando che invertire questo trend è possibile. Si dovrebbe sostituire il consumo di carne con alimenti di origine vegetale, ridurre gli sprechi alimentari del 50% e ridurre del 50% la componente di carbonio nella nostra impronta ecologica a livello mondiale.

Un intervento nel corso del festival del giornalismo alimentare a Torino

 

 

 

Diete sostenibili per ridurre le emissioni di CO2 - Ultima modifica: 2019-02-25T00:01:41+00:00 da Lorenzo Tosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome