400 milioni di prestiti dalla Bei per investimenti in agricoltura e bioeconomia

credito
Obiettivo promuovere l'uso efficiente e sostenibile delle risorse e il riutilizzo dei sottoprodotti e sviluppare la proprietà intellettuale attraverso il sostegno della ricerca, dello sviluppo e dell'innovazione del settore privato.

Son in arrivo 400 milioni di prestiti da parte della Banca europea per mobilitare 1 miliardo di euro di investimenti per i settori dell'agricoltura e della bioeconomia

 

 

L’iniziativa è destinata a suscitare notevole interesse in quanto si rivolge agli investimenti di cooperative private e aziende nel settore agricolo che senza il sostegno finanziario e creditizio della Bei non potrebbero essere realizzati.

Una buona parte degli investimenti saranno realizzati nel settore della bioeconomia che comprende le catene del valore della produzione e la trasformazione di cibo, materiali ed energia utilizzando risorse biologiche rinnovabili dalla terra e dal mare. Si tratta quindi di investimenti ad elevato tasso di redditività e suscitano particolare interesse nelle classi imprenditoriali giovani.

Questo ampio programma di prestiti Bei per l'agricoltura e la bioeconomia delinea il più ampio sostegno della Banca per questo settore. L'operazione sarà garantita dal bilancio dell'Ue nell'ambito del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), che costituisce una parte centrale del piano di investimenti per l'Europa della Commissione europea sotto l'amministrazione Juncker. In un nuovo regolamento applicabile dall'inizio del 2018, il campo di applicazione del FEIS è stato esteso per includere una specifica attenzione settoriale sull'agricoltura sostenibile e la più ampia bioeconomia.

Il sostegno del FEIS è ora esplicitamente disponibile per settori quali agricoltura sostenibile, silvicoltura, pesca e acquacoltura. Ciò è in linea con una maggiore attenzione generale agli investimenti sostenibili in tutti i settori per aiutare la transizione verso un'economia efficiente, circolare e a basse emissioni di carbonio.

Nonostante la sua dimensione e importanza nell'economia europea complessiva, il settore agricolo e della bioeconomia è costituito principalmente da società e cooperative con investimenti relativamente piccoli, che sono difficili da raggiungere con prestiti diretti. La Bei è già attiva con prestiti per sostenere l'attuazione di progetti minori da parte degli agricoltori e delle piccole e medie imprese attive nelle catene del valore della bioeconomia attraverso banche commerciali in tutta Europa.

I progetti assegnati nell'ambito del prestito del programma saranno attuati nel periodo 2018-2022 e gli investimenti mirati cercheranno di promuovere l'uso efficiente e sostenibile delle risorse e il riutilizzo dei sottoprodotti e di sviluppare la proprietà intellettuale attraverso il sostegno della ricerca, dello sviluppo e dell'innovazione del settore privato.

400 milioni di prestiti dalla Bei per investimenti in agricoltura e bioeconomia - Ultima modifica: 2018-04-19T10:48:04+02:00 da Dulcinea Bignami

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome