Aree Efa, c’è il decreto: via libera alla coltivazione

aree efa
Si potranno coltivare, adibire a pascolo o fienagione i 200mila ettari di terreni destinati al greening

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto firmato dal ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli che rende operative le deroghe ai regolamenti comunitari sulla Pac per ottenere il greening. Oltre 200mila ettari di terreni potranno quindi essere riammessi nella filiera produttiva ed essere coltivati, adibiti a pascolo o fienagione, contribuendo così ad aumentare il potenziale di produzione agricola destinata all'alimentazione umana e del bestiame e contrastare il forte aumento dei prezzi delle materie prime e degli impatti su domanda e offerta dei prodotti agricoli, innescati dall'invasione russa dell'Ucraina.

Si tratta, in sostanza, di una deroga per il 2022 alle regole della Pac, per sopperire alla mancanza di approvvigionamento di colture cerealicole a causa del conflitto in Ucraina. Viene quindi eliminato l'obbligo di riposo permanente per il 5% delle superfici agricole Ue e si dà agli imprenditori agricoli la possibilità di recuperare circa 9 milioni di ettari. In Italia, ci sono oltre 200mila ettari di terreni a riposo da recuperare che potrebbero arrivare, secondo Copagri, fino a circa un milione considerando anche i terreni incolti o abbandonati. Su queste superfici si potranno utilizzare prodotti fitosanitari.

Aree Efa, c’è il decreto: via libera alla coltivazione - Ultima modifica: 2022-06-01T17:09:27+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome