Là dove si formano gli esperti in smart farming

master
Quarta edizione per il corso post laurea dell’Università della Tuscia che prepara figure professionali sempre più richieste dalle aziende

Dal telerilevamento ai sensori per determinare le caratteristiche del suolo. Dalla meccanizzazione di precisione alla mappatura dei terreni e delle produzioni. E poi sistemi di supporto alle decisioni, lavorazioni del terreno, concimazioni e semine a rateo variabile, droni e difesa “precisa” delle colture. Sono solo alcuni degli argomenti trattati nei 24 moduli delle lezioni del master di primo livello in agricoltura di precisione offerto dall’Università della Tuscia in collaborazione con gli atenei di Firenze, Padova, Teramo e Salerno, oltre a Cnr e Crea. Le attività didattiche includono anche esercitazioni in campo e un tirocinio di 250 ore in azienda. in totale circa 500 ore che permettono agli studenti di ottenere 60 Crediti formativi universitari.

Il corso post laurea è coordinato dal professor Raffaele Casa, ordinario di Agronomia presso il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (Dafne) dell’ateneo con sede a Viterbo. I docenti sono esperti tra i più attivi nella ricerca e nell’applicazione dell’agricoltura di precisione in Italia e all’estero.

 

 

Lezioni a distanza, esercitazioni in campo e tirocini

Lo scopo del master, giunto alla quarta edizione, è formare esperti e tecnici in grado di operare in un settore in piena espansione come l’agricoltura di precisione, dotati di competenze multidisciplinari, che conoscano le tecnologie e i loro principi applicativi e siano in grado di ragionare e mettere in pratica soluzioni in sistemi complessi come quelli agricoli. Figure professionali di cui c’è carenza e che le aziende agricole più moderne cercano sempre di più per accelerare la transizione verso l’agricoltura digitale e di precisione. Agronomi, ma anche ingegneri, informatici, o esperti dei processi ambientali e biologici.

In questa quarta edizione del master la maggior parte delle lezioni frontali si svolgeranno a distanza, il venerdì e il sabato, sulla piattaforma Zoom. Alcuni moduli pratici, esercitazioni e tirocini saranno in presenza. I corsi inizieranno a febbraio 2022. Chi non riuscirà a partecipare in diretta alle lezioni potrà fruire delle registrazioni che saranno caricate sul portale del master assieme ai materiali didattici. Le esercitazioni, le dimostrazioni e i moduli pratici si svolgeranno nella primavera 2022 (anche tenendo conto delle esigenze colturali), in aziende agricole e centri dove si applica l’agricoltura di precisione. In prevalenza saranno nella sede e nei terreni di Bonifiche Ferraresi a Jolanda di Savoia (FE). Il periodo da luglio a ottobre sarà dedicato allo stage e alla preparazione della tesi. L’esame finale è previsto entro gennaio 2023.

Costi, borse di studio e tempistiche

Il costo del master è di 3.000 euro e può iscriversi chiunque sia in possesso di una laurea triennale di qualsiasi tipo. La prima rata da 1.500 euro è da versare al momento dell’iscrizione, la seconda entro il 30 luglio 2022. Il numero minimo di adesioni per attivare il master è di 15, il massimo di 25. Al corso possono partecipare anche degli uditori (ad es. persone non laureate o iscritte ad altri corsi universitari), che potranno scegliere di seguire uno o più moduli a cui sono interessati.

Il costo per la fruizione di un modulo è di 300 euro. Mentre per chi vorrà seguire più di sei moduli il contributo è forfettario e fissato a 2.000 euro. Potranno essere messe a disposizione degli studenti più meritevoli delle borse di studio dell’importo di 1.000 euro ciascuna, a parziale copertura della seconda rata. Il termine per la presentazione delle domande di iscrizione è il 15 novembre 2021 alle ore 13.

Scarica il bando del master

Scarica la domanda di iscrizione

Là dove si formano gli esperti in smart farming - Ultima modifica: 2021-10-06T16:24:59+02:00 da Simone Martarello

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome