Vazapp crea rete tra chi usa la “zappa” (e la mente) per lavorare

vazapp
Debutta al Sima di Parigi l'hub rurale inventato da un gruppo di giovani pugliesi. Col desiderio di dare voce a chi porta creatività e umanità per rinnovare il settore agricolo

Vazapp e la "filiera colta" varcano per la prima volta i confini nazionali. L'hub rurale (il cui nome significa letteralmente vai a zappare), format di ascolto del mondo agricolo ideato da giovani pugliesi, arriva sulle sponde della Senna. Per il debutto internazionale le "Contadinner" sono diventate Farmers' Dinner (cene con i contadini), organizzate in collaborazione con Michelin nell'ambito del 78mo Sima, Salone Mondiale dei Fornitori dell'agricoltura e dell'allevamento, a Parigi dal 24 al 28 febbraio.

Tratto distintivo del salone Sima 2019, l'innovazione non solo tecnologica, ma anche sociale. In questo contesto, in una sorta di agorà delimitato da balle di paglia, troveranno spazio le Contadinner: «Con il loro processo di ascolto - sottolineano i promotori - vogliamo far emergere storie di vita, di custodia dei nostri territori, di amore per la bellezza, di umanità significativa».

Nel dettaglio il format delle Contadinner contempla 20 cene in 20 masserie con 20 giovani agricoltori per un totale di 400 agricoltori ascoltati in una sola provincia.

vazapp
Giuseppe Savino, fondatore di Vazapp

Nel 2019, annuncia Giuseppe Savino, presidente dell'associazione "Terra Promessa" e fondatore dell'hub rurale Vazapp nonché presidente della cooperativa Terra Terra, «Vazapp ha l'obiettivo di dare voce a duemila imprenditori agricoli in tutta la Puglia, per poi prepararsi ad arrivare nelle altre regioni italiane e iniziare un percorso a livello europeo.

Dall'ascolto delle storie prenderà vita la "Carta europea del Contadino" che conterrà tutti i desiderata degli agricoltori ascoltati per dare la spinta necessaria alla creazione di un nuovo modello di ascolto del mondo agricolo.

L'evento sarà l'occasione per far partire dall'Italia il processo di valorizzazione delle mani degli agricoltori e dei braccianti, avviando un percorso che porti all'istituzione della "Giornata europea del Contadino" e a fare di quelle mani Patrimonio Immateriale dell'umanità', come richiesto dalla petizione avviata proprio da Vazapp e che ha raccolto oltre 26mila firme su Change.org.vazapp

Vazapp crea rete tra chi usa la “zappa” (e la mente) per lavorare - Ultima modifica: 2019-02-21T10:54:49+00:00 da Mary Mattiaccio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome