Manovra, ecco i provvedimenti per l’agricoltura

manovra
Confermato l'azzeramento dell'Irpef agricola. Nella manovra previsti anche incentivi per giovani, donne e investimenti tecnologici. Ottanta milioni per risarcire almeno in parte i danni provocati dalla cimice asiatica

C'era attesa nel mondo agricolo per conoscere i provvedimenti dedicati al settore contenuti nella manovra economica che il Parlamento approverà nelle prossime settimane, cominciando l'esame e il voto dal Senato. Un'attesa resa ancora più frenetica dal recente cambio della guardia al ministero, con Teresa Bellanova che ha preso il posto di Gian Marco Centinaio.

E proprio la neo ministra ha illustrato i contenuti "agricoli" della Legge di bilancio per il triennio 2020-2022 spiegando che «l’agricoltura è tornata nell’agenda economica da protagonista e ha avuto l’attenzione che merita, pur in un contesto di risorse limitate. Nei tre anni investiremo 600 milioni di euro per il sostegno al settore, con risorse che si aggiungono a quelle già attive. Abbiamo mantenuto l’impegno di non aumentare le tasse agli agricoltori. Per questo sono soddisfatta dell’azzeramento dell’Irpef per chi vive di agricoltura, che significa quasi 200 milioni di euro che lasciamo alle imprese per investire».

La ministra Teresa Bellanova

Le principali misure previste dalla manovra

Irpef agricola azzerata. Confermato l’azzeramento dell’Irpef per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali. La misura vale 200 milioni di euro all'anno e si aggiunge alla cancellazione stabile dell’Imu sui terreni agricoli e dell’Irap, per un beneficio fiscale complessivo da un miliardo.

Ottanta milioni per i danni della cimice asiatica. Saranno 80 i milioni di euro in tre anni per il ristoro dei danni provocati dalla cimice asiatica. È questa la dotazione destinata al Fondo di solidarietà per intervenire a supporto delle imprese danneggiate dalla diffusione dell’insetto, in particolare nelle regioni del nord.

Giovani: niente contributi previdenziali per due anni. Per i giovani che aprono un'impresa agricola sarà lo Stato a pagare i contributi previdenziali per i primi 24 mesi: 44 milioni di euro di spesa per far nascere nuove giovani imprese e per semplificare la vita alle start up agricole condotte da under 41.

Mutui a tasso zero per le imprenditrici agricole. Un fondo rotativo da 15 milioni di euro per garantire mutui a tasso zero per le donne che sono imprenditrici agricole o che lo vogliono diventare. Una misura concreta per favorire gli investimenti al femminile nel settore primario, dove oggi una impresa su tre è condotta da una donna.

Filiera grano-pasta, 30 milioni in due anni. Nel biennio 2020-2021 saranno stanziati 30 milioni a sostegno dell’agroalimentare made in Italy, con interventi per il rafforzamento della competitività delle filiere, a partire dalle produzioni d’eccellenza e dai mercati più importanti. Per la filiera grano-pasta sono previsti 30 milioni per i contratti, a cui si aggiungono i 10 milioni del 2019.

Trenta milioni per le nuove tecnologie. Saranno trenta i milioni a disposizione per azzerare il costo delle garanzie per gli imprenditori agricoli e per facilitare l’accesso al credito per gli investimenti in innovazione tecnologica, agricoltura di precisione e tracciabilità dei prodotti.

Collegato agricoltura. È previsto un disegno di legge collegato alla manovra dedicato al settore agricolo. Si tratta di uno strumento utile per il mondo agricolo e agroalimentare con primo obiettivo la semplificazione. Insieme a questo, il Collegato sarà utilizzato per dare prospettiva e futuro alle imprese agricole e si dovrà coordinare con il lavoro per il Piano strategico nazionale.

Ok da Cia ai provvedimenti

Parere positivo ai contenuti della manovra è stato espresso da Cia agricoltori italiani secondo la quale i prossimi passi devono essere la semplificazione burocratica e la riduzione del cuneo fiscale.

Manovra, ecco i provvedimenti per l’agricoltura - Ultima modifica: 2019-11-06T14:00:42+00:00 da Simone Martarello

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome