Patuanelli inaugura Macfrut e insiste sulla gestione del rischio

Nell’anno nero dell’ortofrutta italiana che ha visto un calo produttivo del 27%, il ministro dell’Agricoltura ribadisce l’importanza delle assicurazioni

«Gli effetti del cambiamento climatico sono sempre più evidenti nelle nostre campagne quindi occorre ripensare il sistema della gestione del rischio per proteggere le produzioni e il reddito degli agricoltori». Lo ha detto forte e chiaro il ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli a Rimini all’inaugurazione della 38esima edizione di Macfrut. Più o meno le stesse parole pronunciate una settimana fa al Cibus, segno che in Via XX Settembre ritengono l'argomento una priorità assoluta.

Nel 2021 perso oltre un quarto dei raccolti

Le parole di Patuanelli hanno trovato facile consenso in una platea di ortofrutticoltori che quest’anno hanno subito pesanti perdite di fatturato a causa delle avversità climatiche. Secondo un report diffuso proprio alla kermesse romagnola da Coldiretti il “clima pazzo” del 2021 avrebbe provocato un crollo del 27% della produzione nazionale di frutta.

 

 

Il gelo in primavera e un'estate divisa tra siccità e violenti temporali, hanno prima danneggiato le fioriture e poi i frutti con raccolti scesi al minimo da inizio secolo. A calare, rispetto alla media dei cinque anni precedenti sono stati i volumi di tutti i prodotti, dalle mele (-12%) alle pere (-69%), dalle susine (-33%) ai kiwi (-29%), dalle albicocche (-37%) alle pesche (-48%) fino alle ciliegie (-20%).

Una situazione drammatica per i produttori che in molti casi hanno perso un intero anno di lavoro. Eppure in pochi si assicurano contro le avversità climatiche. Solo meno di un quinto della Plv è coperta da polizze.

Giù i costi della manodopera

«Dobbiamo incentivare le coperture assicurative – ha ribadito Patuanelli – anche ragionando di arrivare all’obbligo. È uno strumento ormai indispensabile, tanto che in Europa l’Italia si è battuta per ottenere l’aumento al 3% del prelievo dei fondi del primo pilastro da destinare alla gestione del rischio».

Patuanelli ha poi elencato altre due priorità per il settore ortofrutticolo e per l’agricoltura italiana in generale: l’importanza dei contratti di filiera e una riforma fiscale che abbassi il costo della manodopera per gli imprenditori agricoli.

 

Patuanelli inaugura Macfrut e insiste sulla gestione del rischio - Ultima modifica: 2021-09-07T14:48:54+02:00 da Simone Martarello

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome