Psr Sicilia, obiettivo di spesa 2020 raggiunto e superato

Psr Sicilia
Erogati 71 milioni in più della soglia N+3. Biologico, pagamenti agro-climatici e investimenti le misure che hanno distribuito più fondi. Soddisfatto l'assessore Bandiera

Il Psr Sicilia ha raggiunto e superato l'obiettivo di spesa dei fondi fissato per il 2020. La Regione lo fa sapere con una nota nella quale divulga anche alcuni numeri significativi.

 

 

A fronte di un obiettivo di spesa pubblica (N+3) 2020 di 297.322.910,08 euro, sono stati erogati circa 368 milioni. Circa 71 milioni in più della soglia minima. Dall'inizio della programmazione la Regione ha distribuito un miliardo e 189 milioni di euro.

Biologico e pagamenti agro-climatici le maggiori voci di spesa

Poco meno di 107 milioni sono andati agli agricoltori per la conversione o il mantenimento dell’agricoltura biologica, fattore questo che continua a fruttare alla Sicilia il primato, tra le regioni europee, per superficie coltivata con metodo biologico, con ben 440 mila ettari complessivi all’attivo (Misura 11). A seguire gli 85,3 milioni di pagamenti agro-climatici per contrastare le criticità ambientali riscontrate sull’intero territorio regionale (Misura 10). Oltre 56 milioni sono stati erogati alle aziende agricole per investimenti volti all’ammodernamento del sistema produttivo, al miglioramento della competitività, all’aumento del rendimento globale, nonché alla realizzazione di nuovi prodotti/processi e introduzione di nuove tecnologie (Misure 4.1 e 4.2).

Per il primo insediamento dei giovani agricoltori under 41 sono stati erogati 25,5 milioni di euro a 1.267 imprenditori agricoli (misura 6.1). Grazie anche a questo incentivo, la Sicilia ha il primato nazionale per numero di aziende gestite da under 35.

E ancora, 15 milioni di euro per la diversificazione delle attività agricole, come agriturismi e agricoltura sociale (Misura 6.4). E poi 85,3 milioni di pagamenti agro-climatici per contrastare le criticità ambientali riscontrate sull’intero territorio regionale (Misura 10); 28 milioni di euro a favore degli agricoltori che svolgono la loro attività in zone di montagna o in zone soggette a svantaggi significativi, per il mantenimento dell’attività agricola-zootecnica e la compensazione dei costi di produzione (Misura 13).

Bandiera: target superato nonostante le difficoltà, grazie a tutti

Soddisfazione per i risultati raggiunti è stata espressa dall’assessore regionale all'Agricoltura Edy Bandiera: «La Sicilia non restitusce somme all'Europa. Anche quest'anno, nonostante le difficoltà causate, a tutte le parti pubbliche e private in causa, dall'emergenza covid, il Governo Musumeci, in agricoltura, ha abbondantemente superato il target di spesa che ci detta l'Unione europea, con oltre un miliardo e 189 milioni di spesa pubblica, già erogata agli agricoltori siciliani».

«Un plauso va rivolto al dipartimento agricoltura, guidato dal direttore Cartabellotta e agli ispettorati dell'agricoltura, di ogni provincia siciliana – ha aggiunto Bandiera – un importante passo avanti, nella strada della costruzione di un nuovo e definito modello di sviluppo siciliano, che vede l'agricoltura e l'agroalimentare siciliano di qualità, pilastri fondamentali».

Psr Sicilia, obiettivo di spesa 2020 raggiunto e superato - Ultima modifica: 2020-12-28T10:46:21+01:00 da Simone Martarello

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome