Oliveto, fienagione, vigneto: i tre appuntamenti Nova Agricoltura del 2020

nova agricoltura
Ecco le date e i temi delle giornate in campo di Nova Agricoltura 2020. Tre occasioni per vedere da vicino quanto l'innovazione sia importante per l'agricoltura di oggi

Tornano anche quest'anno gli appuntamenti con l'innovazione di Nova Agricoltura. Oliveto, fienagione e vigneto i tre focus su cui saranno incentrate altrettante giornate in campo. Accompagnati dai giornalisti di Edagricole e da tecnici ed esperti dei vari settori, si potranno scoprire le ultime novità in fatto di macchine per la gestione dei medicai e dei vigneti, approfondire le tecniche di potatura dell'olivo a vaso policonico, scoprire le proposte delle aziende fornitrici di mezzi tecnici e aggiornarsi sulle ultime scoperte della ricerca per quanto riguarda difesa e gestione agronomica.

 

 

Nova Agricoltura in Oliveto e campionato di potatura

Innovare nella tradizione: questo l’obiettivo della manifestazione in campo dedicata all’olivicoltura. Anche questa quinta edizione di Nova Agricoltura in Oliveto ospiterà al suo interno la finale del 18esimo Campionato nazionale di potatura dell'olivo a vaso policonico in collaborazione conAssam Marche, perché questa tecnica è a tutti gli effetti uno dei principali sistemi per innovare in un settore estremamente rappresentativo dell’agricoltura mediterranea.

Per il 2020 la manifestazione punta sulla Basilicata, un territorio con una forte vocazione alla qualità e storicamente vocato specializzata. L'appuntamento è per il 16 maggio, dalle 9 alle 17 all'agriturismo Villa Lagaria, Contrada pianoro, 38 - Rotondella (MT).

Il focus sarà su difesa biologica e integrata: monitoraggio trappole a feromoni sessuali, l’utilizzo dei prodotti rameici. Piastre per monitoraggio xylella. Attrezzature: doctor fly, irroratrici a medio basso volume. Nutrizione vegetale: Analisi suolo, fertilizzanti bio, fertilizzanti convenzionali, fogliari corroboranti, compostaggio residui potatura, carta attitudine allo spandimento dei reflui oleari. Gestione suolo e tecniche irrigue. Gestione chioma e tecniche agronomiche. Qualità olio e Analisi sensoriale.

Nova Agricoltura Fienagione in villa

Torna anche quest'anno la giornata tecnica Edagricole dedicata alla foraggicoltura. La quarta edizione di Nova Fienagione è in programma per giovedì 28 maggio 2020 dalle 9 alle 17 a Castelfranco Emilia (Mo), località Gaggio di Piano, nei terreni dell’istituto agrario  Lazzaro Spallanzani.
I campi di medica dell’istituto, che al mattino ospiteranno il lavoro delle più innovative macchine per la fienagione, si estendono accanto all’elegantissima Villa Sorra. Quest’ultima è una villa storica, del XVII secolo, i cui accoglienti giardini ospiteranno gli stand statici, il light lunch e la tavola rotonda tecnica del pomeriggio.

L’evento si svolgerà anche grazie all’ospitalità dell’istituto agrario, diretto dalla professoressa Maura Zini, e del Comune di Castelfranco Emilia, il cui sindaco Giovanni Gargano ha garantito la disponibilità degli ambienti della Villa.

I principali interlocutori delle ditte di meccanizzazione che mostreranno le proprie tecnologie al mattino, e degli esperti che parleranno al pomeriggio, resteranno come sempre i foraggicoltori e gli allevatori italiani.

L’influenza diretta della qualità dei foraggi sulla quantità e qualità del latte e di conseguenza del prodotto trasformato è ormai un fattore consolidato nella filiera lattiero-casearia e questa influenza è ancora più evidente nelle produzioni ad alto valore aggiunto, come le produzioni Dop.

Qualità che, sia per il latte quanto per il foraggio, è misurabile in termini assoluti e pertanto può portate a un'oscillazione molto importante del prezzo e di conseguenza determinare una redditività positiva o negativa per l’agricoltore e per l’allevatore.

Ma per fortuna la qualità dei foraggi non è un fattore che si "subisce", bensì un fattore sul quale l’agricoltore può incidere in maniera determinante con la propria competenza e professionalità e con un uso appropriato delle più innovative tecnologie oggi presenti sul mercato.

Tecnologie che passano per forza di cose dalla gestione in campo delle colture e che quindi, insieme al fattore agronomico, vede nella meccanizzazione agricola una componente fondamentale nella determinazione della qualità del prodotto finito.

La quarta edizione di Nova Agricoltura Fienagione vuole essere un momento di aggregazione per gli imprenditori attivi in questo business, con l’obiettivo di dare loro gli strumenti produttivi e gestionali idonei a migliorare le loro performance.

fienagioneNova Agricoltura in Vigneto fa tappa in Emilia

La viticoltura a basso impatto ambientale è una viticoltura ad alto grado di innovazione tecnologica.  La sostenibilità passa attraverso tecniche di precisione e su una più accorta gestione degli input produttivi. Questo è il succo di Nova Agricoltura in Vigneto, in programma quest'anno il 4 giugno dalle 9 alle 17 nella Tenuta Venturini Baldini in via Filippo Turati, 42 a Roncolo di Quattro Castella (RE).

L’innovazione coinvolge tutti i momenti della produzione viticola, la giornata in campo si focalizzerà in particolare su viticoltura di precisione: robot, droni, Gps, sensori wireless e app per la gestione in remoto; centraline meteo e sistemi di supporto alle decisioni. Difesa: sistemi antideriva per l’ottimizzazione della distribuzione dell’agrofarmaco. Sistemi a recupero: irroratrici a collettori e a tunnel. Irroratrici a recupero per vigneti di collina. Irroratrici a rateo variabile. Sistemi anti-inquinamento puntiforme. Gestione impianti. Barbatelle, sesti, tecniche di impianto, impianti assistiti con gps, materiali per palificazione e attrezzatura, gestione autorizzazioni, espianti e sovrainnesti.

Riutilizzo sarmenti. Trinciatrici, imballatrici, pellettatrici, filiera energia, filiera compost. Gestione suolo: Inerbimenti mirati, gestione del diserbo attraverso tecniche fisiche, lavorazione razionale del filare, sovescio. Gestione sottofila: attrezzi meccanici scavallatori; decespugliatori a filo «ultrasensibili», pacciamatura, pirodiserbo, diserbo chimico localizzato, spollonatura, pacciamatura. E poi nutrizione: concimazione mirata a rateo variabile basata non più soltanto sui dati storici, ma on demand, in funzione cioè delle reali esigenze della vite in quel preciso momento. Gestione della chioma: potatura verde, cimatura, palizzatura, defogliatura, defogliatura a rateo variabile. Vitigni resistenti.

Oliveto, fienagione, vigneto: i tre appuntamenti Nova Agricoltura del 2020 - Ultima modifica: 2020-03-09T08:42:29+01:00 da nova Agricoltura