L’erba medica è seminativo indipendentemente dal ciclo

    Mai prati permanenti

    Domanda

    Mia madre possiede un terreno di circa 29 ha (che fa parte di un azienda con altri appezzamenti per un totale di 115 ha) in cui è stata seminata erba medica (alcuni anni faccio tagli da foraggio e alcuni per il seme) nel mese di marzo 2015 (dichiarata in Pac 2015 con aratura fatta verso gennaio 2015). Ora alla luce della normativa sui prati permanenti e alla loro definizione (ho letto il decreto n. 5465 del 07-06-2018), quando questo appezzamento verrà classificato come prato permanente? Dopo cinque anni dall’ultima aratura? Dopo 5 anni di domanda Pac? Quindi nel 2019 posso ancora dichiararla in Pac sempre come erba medica? (come dice la mia organizzazione Sindacale) o come dice un altro Caa essendo l’erba medica equiparata ad un altro seminativo posso tenerla in campo anche 6 anni consecutivi non diventando prato permanente?

    Questo contenuto è riservato agli abbonati alle riviste Edagricole. Abbonati

    Sei abbonato a Terra e Vita o ad una delle altre riviste Edagricole e hai già effettuato l’accesso al sito?
    Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

    Sei abbonato ad una delle riviste Edagricole ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
    Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
    Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

    Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

    L’erba medica è seminativo indipendentemente dal ciclo
    - Ultima modifica: 2018-12-13T14:30:30+00:00
    da Barbara Gamberini
    L’erba medica è seminativo indipendentemente dal ciclo - Ultima modifica: 2018-12-13T14:30:30+00:00 da Barbara Gamberini

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome