Produzione liquori

    Inquadramento dell'attività

    Domanda

    Di professione faccio il Coltivatore Diretto.
    Avendo la passione per la realizzazione di liquori e creme, quali il mirto, il limoncello, l'arancino, il nocino ecc. era mia intenzione nella diversificazione dell'attività d'impresa produrre questi liquori per destinarli alla vendita.
    La mia domanda è:
    la produzione di questi liquori può essere considerata attività connessa all'agricoltura?
    Quali autorizzazioni occorrono per l'esercizio di questa attività e qual'è il regime fiscale che si applica?

    Questo contenuto è riservato agli abbonati alle riviste Edagricole. Abbonati

    Sei abbonato a Terra e Vita o ad una delle altre riviste Edagricole e hai già effettuato l’accesso al sito?
    Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

    Sei abbonato ad una delle riviste Edagricole ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
    Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
    Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

    Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

    Di professione faccio il Coltivatore Diretto. Avendo la passione per la realizzazione di liquori e creme, quali il mirto, il limoncello, l¿arancino, il nocino ecc. era mia intenzione nella diversificazione dell¿attività d¿impresa produrre questi liquori per destinarli alla vendita.

    Produzione liquori
    - Ultima modifica: 2012-09-26T00:00:00+02:00
    da Daniele Gualdi
    Produzione liquori - Ultima modifica: 2012-09-26T00:00:00+02:00 da Daniele Gualdi

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome