Fisco

    Chiarimenti sulle imposte

    Domanda

    Ho necessità di capire bene la partita iva in regime di esenzione per prodotti agricoli e cosa è necessario dichiarare nel 730.
    Spiego meglio il caso: mio padre percepisce una pensione di 600 euro ed è anche intestatario di una partita iva in regime di esenzione per prodotti agricoli (ha un reddito dalla vendita di olive che annualmente ammonta a circa5.000 o 6.000 euro).
    Tuttavia percepisce anche un reddito da affitto di un immobile per circa 4.000 euro annui.
    Nella dichiarazione dei redditi oltre al reddito di pensionato e al reddito del canone di locazione dovrà indicare il reddito originato dalla vendita di olive?
    Se la risposta è si qual è il vantaggio del regime di esenzione?
    Mi potete chiarire questo dubbio pubblicando anche il mio quesito sul sito?

    Risposta

    Per quanto riguarda le imposte dirette (Irpef e relative addizionali) l'impresa agricola è generalmente tassata sulla base del reddito agrario dei terreni condotti (artt. 32 e seguenti del DPR n. 917 del 22/12/1986). È un sistema di determinazione forfettaria del reddito, che si applica alle imprese individuali e alle società semplici: il reddito agrario rappresenta la redditività del terreno sul quale è esercitata l'attività agricola e le spese sostenute ed i ricavi conseguiti non sono fiscalmente rilevanti.
    Pertanto, il padre del lettore, titolare di Partita Iva per l'esercizio di attività agricola, dovrà dichiarare il reddito agrario dei terreni condotti, ed anche quello dominicale nel caso in cui ne sia proprietario o usufruttuario (nel quadro A del modello 730), mentre il ricavato dalla vendita del prodotto agricolo non va dichiarato.
    Il produttore agricolo che ricade nel regime di esonero Iva (cioè che nell'anno solare precedente ha realizzato un volume d'affari non superiore a 7.000 euro e costituito per almeno due terzi da cessioni di prodotti agricoli) non ha l'obbligo di emettere fatture o di tenere la contabilità, né di presentare le dichiarazioni annuali Iva o Irap. Quindi, per dichiarare i redditi, può presentare il modello 730, come i privati che non possiedono la Partita Iva. Gli unici adempimenti cui sono tenuti i produttori agricoli in regime di esonero consistono nella numerazione e conservazione delle fatture di acquisto e delle copie delle autofatture ricevute.

    CONDIVIDI