Piccola proprietà contadina quando decadono i benefici fiscali

    Obbligo di conservazione quinquennale dei fondi

    Domanda

    Un coltivatore diretto acquista alcuni fondi rustici, usufruendo dei benefici fiscali della piccola proprietà contadina, con imposta di registro all’1%.
    Il confinante di una zona impervia, quasi impraticabile, rivendica il diritto all’usucapione, per una fascia di terreno confinante con un fondo di sua proprietà. Onde evitare un contenzioso i cui risultati possono essere a lui svantaggiosi e per evitare aggravi di spese tecniche e legali, si è addivenuto ad un accordo, non ancora ufficializzato, relativo alla cessione della fascia di terreno, dopo aver eseguito il frazionamento dell’area interessata.
    Nel caso di cessione di questa piccola area, il soggetto Coltivatore Diretto, decade dai benefici fiscali, previsti dalla normativa in materia di piccola proprietà contadina per l’acquisto dei fondi rustici, non essendo trascorso il periodo quinquennale?

    Questo contenuto è riservato agli iscritti al sito.

    Hai già effettuato la registrazione al sito?
    Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

    Non hai ancora effettuato la registrazione al sito?
    Registrati qui per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati: è un’operazione semplice e veloce.

    Abbonati a Terra e Vita o ad una delle riviste Edagricole per avere accesso all’intera banca dati dell’Esperto Risponde.

    Piccola proprietà contadina quando decadono i benefici fiscali
    - Ultima modifica: 2019-11-05T08:30:19+00:00
    da Barbara Gamberini
    Piccola proprietà contadina quando decadono i benefici fiscali - Ultima modifica: 2019-11-05T08:30:19+00:00 da Barbara Gamberini

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome