Il pensionato agricolo conserva la ruralità del fabbricato

    Abrogata la norma precedente che vincolava al volume d'affari

    Domanda

    Sono un pensionato agricolo dal novembre 2007 (ex coltivatore diretto), abito ancora nella casa colonica sita sul fondo agricolo che gestivo fino alla mia andata in pensione. Con l’inizio dell’annata agraria nuova ho dato in affitto a terzi il terreno rimanendo però ad abitare nella casa colonica sul fondo. Orbene il fabbricato è ancora accatastato al catasto terreno in quanto non ho mai prodotto l’accatastamento. Il geometra mi ha consigliato di accatastare il fabbricato e quindi ho fatto quello che mi era stato richiesto e fin qui nessun problema. Non appena però ho fatto l’accatastamento il Comune mi ha richiesto la copia delle dichiarazione sostitutiva di atto notorio nella quale dichiaro la strumentalità del fabbricato. Io, forse ingenuamente, ho detto che ero un pensionato agricolo e che non avevo più reddito agricolo avendo dato l’azienda in affitto. Il funzionario del Comune mi ha detto che andando in pensione ho perso la ruralità e quindi devo pagare l’Ici. Ha ragione il funzionario?

    Questo contenuto è riservato agli abbonati alle riviste Edagricole. Abbonati

    Sei abbonato a Terra e Vita o ad una delle altre riviste Edagricole e hai già effettuato l’accesso al sito?
    Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

    Sei abbonato ad una delle riviste Edagricole ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
    Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
    Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

    Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

    <p>Sono un pensionato agricolo dal novembre 2007 (ex coltivatore diretto), abito ancora nella casa colonica sita sul fondo agricolo che gestivo fino alla mia andata in pensione. Con l’inizio dell’annata agraria nuova ho dato in affitto a terzi il terreno rimanendo però ad abitare nella casa colonica sul fondo. Orbene il fabbricato è ancora accatastato al catasto terreno in quanto non ho mai prodotto l’accatastamento. Il geometra mi ha consigliato di accatastare il fabbricato e quindi ho fatto quello che mi era stato richiesto e fin qui nessun problema. Non appena però ho fatto l’accatastamento il Comune mi ha richiesto la copia delle dichiarazione sostitutiva di atto notorio nella quale dichiaro la strumentalità del fabbricato. Io, forse ingenuamente, ho detto che ero un pensionato agricolo e che non avevo più reddito agricolo avendo dato l’azienda in affitto. Il funzionario del Comune mi ha detto che andando in pensione ho perso la ruralità e quindi devo pagare l’Ici. Ha ragione il funzionario?</p>

    Il pensionato agricolo conserva la ruralità del fabbricato
    - Ultima modifica: 2009-04-17T00:00:00+00:00
    da Daniele Gualdi
    Il pensionato agricolo conserva la ruralità del fabbricato - Ultima modifica: 2009-04-17T00:00:00+00:00 da Daniele Gualdi

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome